Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

31 Marzo 2016

Pre-derby

Pre-derby

***

Se sa, ar pre-derby tocca stà in campana,

c’è da evità battute e fà attenzione

a sfotte prima pe nun fà er cojone,

si dopo invece va in magnera strana.

***

Man mano sale arta la tenzione,

la voja de parlà che s’allontana,

ce penzi già da quarche settimana

e vòi o nun vòi te prenne anch’er magone.

***

Te fingi indiferente e fai l’asceta,

ma intanto taji l’anzia cor cortello

e magni poco, manco fussi a dieta.

***

Er tempo che se ferma pe tranello,

e vedi er fischio triplo come meta,

ma come andrà è un bell’indovinello.

***

Stefano Agostino

***

  1. Se sa, ar pre-derby tocca stà in campana,
    c’è da evità battute e fà attenzione
    a sfotte prima pe nun fà er cojone,
    si dopo invece va in magnera strana. … (continua)

    Comment by Stefano — 25 Maggio 2015 @ 08:12
  2. Preciso e perfetto; sto sonetto arispecchia esattamente come sha da senti’ er tifoso prima de ‘n derby, specie quello nostrano de Roma Capitale.
    Sta cosa nun me tange, perché nun so propio che d’è er carcio o gioco der pallone: tifo er Nettuno Baseballe.

    Comment by RomamoR AsR '929 — 25 Maggio 2015 @ 10:55
  3. Mammamia io c’hò un batticuore, spero di arrivare fino a stasera. SEMPREFORZAROMASEMPREFORZAROMASEMPREFORZAROMAAAAAAAAAAA

    Comment by letizia — 25 Maggio 2015 @ 12:52
  4. Oggi sarà durissima regà!!!

    Comment by Silvio — 25 Maggio 2015 @ 17:35
  5. Ragazzi, il mio cuore sta battendo come un tamburo e ancora non si placa, mi tremano le mani e le gambe.
    ANCORA E SEMPRE FORZA ROMAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!

    Comment by letizia — 25 Maggio 2015 @ 20:03
  6. Me piacerebbe pote’ rianna’ a vedè ‘na partita, speciarmente er derby, ‘n diretta alo stadio. Ormai ho da sta dentro limitati confini e nun me mòvo più de tanto. Me sarebbe piaciuto compra’ ‘n posto libbero propio ‘n mezzo a la curva disertata, più pe artro pe da sfregio a sti str..ani disertori. Li ritengo pecore ar servizio dei dittatori prepotenti capotifosi, che poi tifosi nun so’, ma solo magnaccia a le spalle de chi vò fa’ er vero tifo, come quello de ‘na vòrta, tifo incondizionatamente a sostegno d’a squadra ‘n campo. Si ‘n mezzo a tanti ce sta quarche mela marcia, se eliminaisolandola, nun partecipanno ar casino de violenza che vorebbe fa’. Nun ce sarebbero stati daspo, murte, ma ce sarebbe stata tranquillità e vero tifo.
    Sempre FORZA ROMA!!! Come quanno annavo ner “CATINO” de travertino e me scottavo sotto ar sole o me fracicavo sotto ‘a pioggia e
    me dovevo porta’ er cuscinetto pe metteme a sède.

    Comment by RomamoR AsR '929 — 31 Marzo 2016 @ 11:06
  7. Io sono tranquillo e sereno in attesa del derby. Che vinca la Roma o che perda la Lazio per me non fa nessuna differenza.

    Comment by Laio — 31 Marzo 2016 @ 12:11
  8. Ar 100% er commento de Laio. Pure pe’ me nun c’è differenza. Si perde ‘a Lazio o si vince ‘a Roma; tutt’ar più me posso anna’ a sfruculiamme ‘na pizza e bira.

    Comment by RomamoR AsR '929 — 31 Marzo 2016 @ 15:21
  9. Nessun commento solo SEMPRE FORZA MAGGICA ROMA!!!!!!!!!!!!
    Buon pomeriggio.

    Comment by letizia — 31 Marzo 2016 @ 15:32
  10. Detesto i derby. Non li sopporto. Non solo non sopporto i sbiaditi, me dà proprio fastidio giocacce contro.
    Forse è questione d’abitudine. Tifosamente parlando, quando ero abbonato in curva la lanzie non c’era, sapevo vagamente che esisteva una squadra “romana” (si fa x dire) sprofondata in serie B, o da qualche altra parte. Non mi faceva più effetto della Romulea, o dell’Almas. La vera rivale a quei tempi era la Juve, maglia a strisce sole a scacchi, e basta. Ero e sono avvelenato con gli strisciati, voglio vincere contro di loro.
    Ma non si potrebbe abolire il derby?

    Comment by Pablo BigHorn — 2 Aprile 2016 @ 11:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>