Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Settembre 2015

Un Papa enorme

Un Papa enorme

***

Che la grannezza enorme de ‘sto Papa

nun abbisogna de chissà che verzi,

pe come sta a ariunì monni diverzi

finora retti da teste de rapa.

***

Guardate USA e CUBA, du’ univerzi,

magnasse inzieme mó HOT DOG e TAPA,

grazzie a la mediazzione de chi capa

l’impicci de ‘sto monno e l’ha disperzi.

***

E Castro e Obama sò l’urtimi fatti,

Bergojo sta a cercà de buttà ponti

tra Stati e fedi co trattati e patti …

***

… che schiudeno de “Pace” l’orizzonti,

ar punto che te chiedi pure, infatti,

si ‘st’ommini de oggi ne sò pronti …

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Che la grannezza enorme de ‘sto Papa
    nun abbisogna de chissà che verzi,
    pe come sta a ariunì monni diverzi
    finora retti da teste de rapa. … (continua)

    Comment by Stefano — 25 Settembre 2015 @ 08:45
  2. Pace, tolleranza, accoglienza, riconciliazione, solidarietà con i più poveri: il vescovo di Roma nostra sta seminando questi valori in un mondo dominato dall’egoismo!

    Comment by Silvio — 25 Settembre 2015 @ 10:14
  3. Spero che gli uomini capiscano il Messaggio di Pace di un grande Papa!

    Pensiero del Giorno quanto mai veritiero!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 25 Settembre 2015 @ 10:30
  4. EDcco un Papa che per l’ennesima volta, seguendo l’insegnamento di Cristo, fa il saminatore. Speriamo che questa volta, vedendo la crisi che sta avvolgendo la Terra, (atomo opaco del male), i plenipotenziarì si sveglino. Solo allora ci sarà il gran raccolto.

    Comment by 'svardoASR'29 — 25 Settembre 2015 @ 22:59

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>