Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

19 Ottobre 2015

Ciao Rossella

Ciao Rossella

***

Da in fonno a quelo sguardo se capiva,

l’immenzo còre e er monno de dorcezza

ch’avevi dentro e che, come la brezza,

sapevi arigalà a chi te sentiva.

***

In quer soriso c’era ‘na carezza,

che se sa bene, sì, da “Chi” veniva,

che lassi ner ricordo, e te fa viva,

ner centro der profonno in tenerezza.

***

Ringrazzio Dio d’avette conosciuto

e porterò pe sempre in fonno ar còre

l’inzegnamento tuo, pur d’un minuto.

***

L’Amore e la Fiducia ner Signore,

che già stai a abbraccicà e co ‘sto saluto

se smorza un po’ de pena e de dolore.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. Da in fonno a quelo sguardo se capiva,
    l’immenzo còre e er monno de dorcezza
    ch’avevi dentro e che, come la brezza,
    sapevi arigalà a chi te sentiva. … (continua)

    Comment di Stefano — 19 Ottobre 2015 @ 08:27
  2. Buongiorno Ste’, in questi versi si legge tanto doloroso affetto verso la persona che piangi. Deve essere stata una donna brava e buona. RIP.

    Comment di 'svardo AsR '929 — 19 Ottobre 2015 @ 09:06
  3. Mi è venuto un groppo in gola nel leggere questi versi così dolci che ricordano una persona scomparsa. Doveva essere meravigliosa se tu le volevi così bene. Adesso è tra le braccia del Signore. Una preghiera per Rossella.
    Ciao.

    Comment di letizia — 19 Ottobre 2015 @ 11:23
  4. Grazie Amici miei

    Comment di Stefano — 19 Ottobre 2015 @ 12:56
  5. Chiedo scusa se entro con un fuori argomento.

    Gasparri declama un’ode alla Roma e alle 500 presenze di De Rossi in maglia giallorossa

    Dalla Redazione di Pagine Romaniste
    19 ottobre 2015

    Gasparri_ASR

    Il senatore e tifoso della Roma, Maurizio Gasparri, è intervenuto ai microfoni di RadioDue per declamare un’ode dedicata alla vittoria dei giallorossi sull’Empoli, e in particolare alle 500 presenze di Daniele De Rossi con la maglia giallorossa:

    “La Roma sale in graduatoria. Fu tre a uno, senza boria, ma De Rossi ebbe gran gloria, fece un gol e anche la storia, cinquecento le partite con la maglia giallorossa, le sue imprese spesso ardite decisiva ogni sua mossa. C’è chi issò sul Colosseo lo striscione uso trofeo: ‘500 volte una maglia in carriera, Daniele De Rossi eterna bandiera’. Fiorentina contro Roma il rintocco ora già suona, sì perché questa è la sfida della prossima corrida. Ed avrem qualche verdetto nella corsa allo scudetto“.
    …..
    Hai capito che capolavoro!?

    Comment di RomamoR AsR '929 — 20 Ottobre 2015 @ 00:05

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>