Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

11 Febbraio 2016

Co tutti l’ingarbuji che ce stanno

Co tutti l’ingarbuji che ce stanno

***

Co tutti l’ingarbuji che ce stanno,

pare davero che er solo probbrema,

che cià er Paese è d’affrontà ‘sto tema

de l’unioni civili e via parlanno.

***

Nun vojo entrà de certo ne lo schema

der Cirinnà, ché parlo e faccio un danno,

ma a me me pare solo un bell’inganno

pe stà a annisconne seri guai ar sistema.

***

Qui nun se parla più de banche a fonno,

de Isis, terorismo, morti e guera,

de epidemie nòve, una ar seconno.

***

De sbarchi de poracci a la frontiera,

e d’artri impicci che leveno er sonno,

se penza solo a ‘sta stronzata vera!

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. Co tutti l’ingarbuji che ce stanno,
    pare davero che er solo probbrema,
    che cià er Paese è d’affrontà ‘sto tema
    de l’unioni civili e via parlanno. … (continua)

    Comment di Stefano — 11 Febbraio 2016 @ 08:10
  2. I mezzi di informazione focalizzano l’attenzione non sui problemi reali ma su ciò che politicamente si vuole affermare, è una perenne campagna elettorale, una fabbrica del consenso! E’ una strategia deliberata: quello che i media ignorano finisce per non esistere agli occhi della massa.

    Comment di Silvio — 11 Febbraio 2016 @ 10:21
  3. E’ la dittatura che nel 1945 doveva sostituire quella fascista. Dopo 60 anni, di continui camuffamenti camaleontici, ci stanno riuscendo o, magari, ci sono riusciti. Tutto in nome della (strana parola): “democrazia”.

    Comment di 'svardo AsR '929 — 11 Febbraio 2016 @ 12:12
  4. E’ la storia del dito e della luna: invece di guardare la luna vogliono farci guardare il dito. Ma ormai non ci crede più nessuno!
    Buona serata.

    Comment di letizia — 11 Febbraio 2016 @ 18:40

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>