Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

17 Maggio 2016

Pe ‘gni lettore

Pe ‘gni lettore

***

Si in de ‘gni tanto, amico mio lettore

che passi da ‘ste parti e benvenuto,

te fermi anche un seconno pe un saluto,

tu me faresti ben più che un favore.

***

Si me concedi nun più de un minuto

pe dì chi sei, che fai, che ciài ner còre,

o dì la tua sur pezzo o fà colore,

te ne so’ grato e un po’ sarò cresciuto.

***

Sò pure offerti a te ‘sti du’ sonetti,

pe condivide inzieme un quar penziero,

nun solo p’èsse scritti e p’èsse letti.

***

T’aspetto quinni, quanno vòi davero,

pe un quar commento, che però rispetti

er solo fatto d’èsse veritiero.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

  1. Si in de ‘gni tanto, amico mio lettore
    che passi da ‘ste parti e benvenuto,
    te fermi anche un seconno pe un saluto,
    tu me faresti ben più che un favore. … (continua)

    Comment di Stefano — 17 Maggio 2016 @ 08:31
  2. La condivisione di ogni tua composizione fa parte della composizione stessa, un commento la arricchisce e la completa. E’ come apprezzare un’opera d’arte, una scultura o una pittura, se non fossero viste da nessuno non vi sarebbe neanche bellezza!

    Comment di Silvio — 17 Maggio 2016 @ 09:08
  3. Bongiorno. Ecchime quà, puntuale, meno quarche vòrta che so’ ‘mpicciato co quarche probblema, a legge’ e commentà er sonetto e er penziero de giorno.
    Er sonetto quotidiano, quarsiasi argomento tratta, è sempre fonte de novità o chiarimento de’ fatti de cronaca che ci’ariguardeno da vicino.
    Er penziero der giorno è giusta risposta a quer tale animalista, bestia più d’a bestia ch’accudisce a d’a quale è schiavo e despota, che l’ha fatta tanto lunga, generalizzanno, contro er clero. Nun capisco sti bestialisti come fanno a di’ che amano quì pòri animali quanno: 1°) Se li porteno a fa’ i bisogni o ‘na passeggiata, obbligheno er cane a annà andove vònno loro e no andove vò anna ‘a pòra bestia; 2°) li tengheno chiusi dentro ‘n’appartatasmento, mentre er cane sta mejio pe strada o ner giardino (scrificio e schiavitù pe er cane, ‘a tartaruga, er gatto, l’uccello o ,Dio ne3 scampi, addirittura er coccodrillo o ‘na bèrva addomesticata. Poi nun vojo parla de quelli o quelle che ce fanno porcherie inimmaginabili.

    Comment di 'svardo AsR '929 — 17 Maggio 2016 @ 11:50
  4. Bello anche oggi il “Sonetto del Giorno”! che normalmente affronta in vernacolo temi di attualità, di cultura, di cronaca, ecc., che fa piacere commentare anche per esporre il proprio pensiero. Adesso ho visto che ci sono stati ben 64 visitatori che l’hanno letto, ma forse non sanno cosa dire (a me, a volte, capita di avere il cervello vuoto, sarà l’età che avanza!).
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 17 Maggio 2016 @ 13:24
  5. Leggo spesso I tuoi sonetti, li trovo molto carini e musicali. Fo’ ma culpa per non aver commentato mai , ma mo’ dopo er tuo sonetto, me sento che telo deo di quanto me piaci e che si brao .:-)

    Comment di loretta zoppi — 17 Maggio 2016 @ 13:46
  6. Letizia, ‘Svardo, Silvio, e ci metto pure Grandecorno, i sempre-presenti. Grazie di cuore.

    Comment di Stefano — 17 Maggio 2016 @ 13:48
  7. Da Pagine Romaniste:
    Rudi Garcia, ex mister della Roma, è stato intervistato da TF1 e ha parlato anche del suo futuro che a quanto pare potrebbe non essere lontano dalla Capitale. Queste le sue parole:

    “Potrei rimanere in Italia, forse un po’ più al nord di Roma“.

    Hahahahahahahaha!!!! Allora si che ce divertimo. Se sbrigasse, armeno er sor Pallotta arisparambia quarche mlnncino. Me dite quale chiesa ha da mette ar centro d’a città? De sicuro penza a la parocchietta de Formello

    Comment di RomamoR AsR '929 — 17 Maggio 2016 @ 15:12
  8. Grazie a tutti e in particolar modo a Loretta la nuova arrivata. Benvenuta e grazie di cuore per le tue parole.

    Comment di Stefano — 18 Maggio 2016 @ 08:05

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>