Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

19 Maggio 2016

Lo scontrino

Lo scontrino

***

Che te ce vò a famme ‘no scontrino?

Nun è ‘no scontro ar diminuitivo,

è er modo più legale e più intuitivo

de fà er dovere tuo de cittadino.

***

Che c’è de così assurdo e impegnativo,

pe ‘sto rilascio a parto de bambino?

L’hai da pagà le tasse tu perzino,

nun è che io so’ ingiusto e anche cattivo.

***

Mentre lo stacchi pari timoroso.

Nun te succede gnente … è robba pura

è un po’ de carta e inchiostro … sei nervoso?

***

Tu batti er conto … stampa … strappa … è dura?

Vabbè che so che sei superstizzioso,

ma nun viè da ‘na strega ‘sta “fattura”. 

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. Che te ce vò a famme ‘no scontrino?
    Nun è ‘no scontro ar diminuitivo,
    è er modo più legale e più intuitivo
    de fà er dovere tuo de cittadino. … (continua)

    Comment di Stefano — 19 Maggio 2016 @ 08:48
  2. I commercianti sono una delle categorie che più ha contribuito a rendere gli italiani più poveri, da un lato raddoppiando i prezzi con l’ingresso dell’euro e dall’altro dimenticandosi spesso di rilasciare ricevute fiscali. Noi dipendenti con busta paga veniamo spolpati vivi alla fonte e ne abbiamo le palle piene de ‘sti furbetti gargarozzoni!!!

    Comment di Silvio — 19 Maggio 2016 @ 09:05
  3. Silvio hai proprio ragione! Ci sono quelli che non lo fanno affatto e quelli che te lo fanno con lo “sconto”! Ma io lo voglio sempre e che sia giusto!
    Buona Giornata!

    Comment di letizia — 19 Maggio 2016 @ 09:16
  4. E per non parlare dei cinesi anche se ci vado poco…… Ogni volta fanno i vaghi…..io mi impunto e pretendo lo scontrino, fanno sempre finta che si dimenticano…..non bastano i nostri, pure loro c’è se mettendo!!!!

    Comment di laura — 19 Maggio 2016 @ 09:35
  5. Bongiorno a tutti. Lo scontrino lo esiggo chiaramente, in particolare quando chiacchierando con altri, fingono di sbadataggine. Purtroppo, da un pò di tempo, sto frequentando alcuni studì medici (se aspetto gli appuntamenti della ASL, sto fresco) e me ne sto inimicando molti non abituati a rilasciare fattura. La voglio perché la metto nella denuncia dei redditi e me ne torna qualcosa, come gli scontrini della farmacia. Se il medico di turno mi chiede 100, esiggo la fattura di comprensiva di IVA per un totale di 100. Purtroppo poi mi tocca cercare un altro medico.

    Comment di 'svardo AsR '929 — 19 Maggio 2016 @ 10:42
  6. Simpatico questo sonetto Stefano, purtroppo la scontrinite e’ una malattia diffusa. Una vera epandemia . Ah ah!

    Comment di loetta — 19 Maggio 2016 @ 23:54

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>