Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

13 Ottobre 2016

Vortà paggina

Vortà paggina

***

Quanno che poi succede un quarche cosa

che te ‘ntristisce e butta giù er morale,

‘na frase senti ditte, e è normale,

tu prova a vortà paggina, ch’è rosa.

***

Nun è che te guarisce da quer male,

ma certo è come fà un cambio de posa,

che t’asserena e guasi t’ariposa

l’umore ch’era ito ar capezzale.

***

Ma si me guardo addietro ar passo mio

e conto poi le paggine vortate

che quante sò, ce lo sa solo Dio, …

***

… me sa che a avé girato co ‘sto dito

‘sta paggina, e tutte l’artre annate,

m’accorgo ch’è ormai er libbro ch’è finito.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Quanno che poi succede un quarche cosa
    che te ‘ntristisce e butta giù er morale,
    ‘na frase senti ditte, e è normale,
    tu prova a vortà paggina, ch’è rosa. … (continua)

    Comment by Stefano — 13 Ottobre 2016 @ 08:16
  2. Bisogna sempre avere la speranza che domani sia migliore di oggi! Però, chi vive di speranza muore disperato. E’ quello che succede oggi in Italia.
    Buona Giornata (speriamo!)

    Comment by letizia — 13 Ottobre 2016 @ 10:54
  3. Bon pomeriggio; bòno perché er meteo dice che, seppure è nuvolo, nun piove.
    Sto titolo: “Vortà paggina”; m’ha fatto torna’ ‘n mente ‘a barzelletta de ‘n zuccone, poi diventato ‘nventore d’a p..a. Sto regazzo era chiamato Sandro e teneva er vizzio d’addormentase sopra ‘a paggina che stava a legge. La madre ‘o svejava dicenno: “Ale Sandro volta”. Fu cosi che, a forza de senti ste parole, è diventato “Alessandro Volta” e ha ‘nventato ‘a pila. Ok, è ‘n pò stupidina, ma me ce so’ guadambiato diverzi cappuccini.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 13 Ottobre 2016 @ 15:48

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>