Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2017-18

26 Agosto 2017

Roma – Inter

Roma – Inter: 1-3

***

Ar terzo palo s’è capito tutto,

come finiva male ‘sta partita,

ar legno de Perotti, er terzo, è ita,

e se restava qui tutti a l’asciutto.

***

Er go’ de Dzeko che vale ‘na vita,

nun regge contro er gioco e er suo costrutto

de chi cià er fato da la sua, e dà frutto

a ‘gni azzione che je viè ‘mbastita.

***

Peccato perché nun se meritava,

certo de perde poi co ‘sto punteggio,

che aumenta più er rimpianto e più la bava.

***

E quer che più arivorta e ancora è peggio,

è fà felice l’omo che allenava

la Roma l’anno scorzo … e qui è lo sfreggio.

***

Stefano Agostino

***

  1. Ar terzo palo s’è capito tutto,
    come finiva male ‘sta partita,
    ar legno de Perotti, er terzo, è ita,
    e se restava qui tutti a l’asciutto. … (continua)

    Comment di Stefano — 26 Agosto 2017 @ 23:15
  2. Nun semo stati assistiti dar fattore “C”. La cronaca d’a partita sta tutta qui. Pe’ quanto riguarda er resto, tanto impegno e corsa ma ,,,,, poco costrutto. Avemo da maturà. Sorvolamo su quarche svista de l’arbitro: ha gestito la VAR a coso de cane.

    Comment di Romamor AsR'29 — 26 Agosto 2017 @ 23:47
  3. Stefano e ‘svardo avete fotografato la partita e a me non me passa, ancora me sto a rode anche per tutte le fregature che ci stanno dando. Ad ogni modo sempre FORZA ROMA.

    Comment di letizia — 27 Agosto 2017 @ 12:08

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>