Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

19 Febbraio 2018

Campagna eletto-male

Campagna eletto-male

***

Ancora tanti giorni de campagna,

intenno certo quella elettorale,

che se sta a fà, ma tanto qui è normale,

sortanto su l’artrui zeppa o magagna.

***

Se sa addità a chi fa er peggio male,

ner carderone poi der magna-magna,

la gara è a chi se pappa la cuccagna

der voto a maggioranza nazzionale.

***

E quer che più dispiace p’er Paese,

e che decideranno er suo futuro,

pe fàcce poi pagà a tutti le spese …

***

… quelli che fanno sì zoccolo duro,

che sò indecisi a poco più de un mese

su chi votà … er più stronzo de sicuro!

***::

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Ancora tanti giorni de campagna,
    intenno certo quella elettorale,
    che se sta a fà, ma tanto qui è normale,
    sortanto su l’artrui zeppa o magagna. … (continua)

    Comment di Stefano — 19 Febbraio 2018 @ 05:49
  2. Si stanno spartendo l’Italia, poveri noi che ne pagheremo le spese!

    Il Pensiero del Giorno è fenomenale!
    Buona Giornata:

    Comment di letizia — 19 Febbraio 2018 @ 10:59
  3. Non mi sembra che abbiano un programma e nascondono questa deficienza, accusandosi a “vicenza”. In queste “circocamere” non ci resta che tentare di resistere, sperando che il nuovo avanzi.
    Scusate se la prendo a ridere, quando è solo da piangere!

    Comment di 'svardo — 19 Febbraio 2018 @ 13:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>