Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani

8 giugno 2018

Caccia ar tesoro

Caccia ar tesoro

 ***

Lo cerco sempre, ma lui s’annisconne,

lo vedo da lontano, ma è un miraggio,

e più lo cerco e più m’allunga er viaggio,

e fugge via che manco mai risponne.

***

De che ve sto a parlà co ‘sto messaggio?

Der più mejo sonetto che fa inzonne

ner ricercallo, qua e là, tra sponne

che appena tocchi chiudeno er passaggio.

***

Ne trovi uno sì pe ‘gni occasione,

ma quello mejo nun lo trovi mai,

te n’hai da fà de certo ‘na raggione.

***

Così che n’hai da scrive ancora e assai,

fin quanno apparirà, ma l’emozzione

te tojerà la rima, già lo sai!

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Lo cerco sempre, ma lui s’annisconne,
    lo vedo da lontano, ma è un miraggio,
    e più lo cerco e più m’allunga er viaggio,
    e fugge via che manco mai risponne. … (continua)

    Comment by Stefano — 8 giugno 2018 @ 05:45
  2. Il sonetto perfetto? Ne hai scritti tanti, tutti fantastici, qualcuno veramente straordinario. Insomma Stè devi essere soddisfatto perché la tua creatività è una fucina sempre attiva che sforna poesia come pane caldo, tutti i giorni!

    Comment by Silvio — 8 giugno 2018 @ 10:42
  3. Ma che dici: scrivi sempre dei sonetti superfantastici! Posso capire che cerchi il “SONETTO”, che “…e fugge via che manco mai risponne.” Ma se questa è la tua aspirazione più grande, prima o poi, ti sentirai soddisfatto, forse. Ma noi lettori tutte le mattine siamo soddisfatti delle tue rime!
    Buona Giornata.

    Comment by maria letizia — 8 giugno 2018 @ 11:35
  4. Ok! Ogni mente fervida de idee, vòle sempre er mejio e s’arinnova ‘n continuazzione. Nun sta mai ferma, er penziero sta sempre ‘n movimento e poi, specie ner campo d’a poesia. Li varì Dante, Petrarca, Carducci, Pascoli, Leopardi e tant’artri ancora; nun hanno scritto sempre capolavori, ma pure semprici versucci p’accontentà er vòrgo. Ah Ste, te hai scritto e scrivi li mejio sonetti ch’ariveno dritti ar còre. Tra tutti quello che m’ha commosso de più e che vado sempre a ricerca’è: Lo Smemorato! Solo a rammentallo me vie’ da piagne!

    Comment by 'svardo — 8 giugno 2018 @ 14:56
  5. Che dirvi, grazie di cuore. Grazie di esserci.

    Comment by Stefano — 8 giugno 2018 @ 18:15

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>