Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

26 Dicembre 2018

26 dicembre – compreanno

26 dicembre: compreanno

***

Er 26 dicembre è er compreanno

ner giorno esatto poi de l’onomastico

cià quarche cosa in più che è fantastico

e quarche cosa in meno ch’è un po’ un danno.

***

In meno, detto tosto e in modo drastico,

è da riceve un solo dono a l’anno,

che vale pe Natale (e tutti ciànno)

e pe ‘sto genetliaco … ma, a elastico, …

***

… c’è er fatto bono a vince chi contesta,

da quanno ch’ero a scòla e mó a lavoro,

‘sto giorno è sempre stato de gran festa.

***

Fa’ er compreanno oggi vale oro,

perché pe me er Natale ancora resta

pe tutto er giorno d’oggi  e io l’adoro.

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Er 26 dicembre è er compreanno,
    ner giorno esatto poi de l’onomastico,
    cià quarche cosa in più che è fantastico
    e quarche cosa in meno ch’è un po’ un danno. …

    Comment by Stefano — 26 Dicembre 2018 @ 07:35
  2. Bongiorno e bòne feste ‘n famija. Oggi è particolare: du ricorenze in una. Perciò te faccio ‘n caloroso BON COMPLEANNO-ONOMASTICO!!!

    Comment by 'svardo — 26 Dicembre 2018 @ 08:59
  3. Caro Stefano, Tanti Auguri con tutto il cuore! Passa una bellissima giornata!

    Comment by letizia — 26 Dicembre 2018 @ 10:51

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>