Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

12 Giugno 2019

Benvenuto mister Fonseca

Benvenuto mister Fonseca

***

Benarivato a Roma, sor Fonseca,

fusse perché sei er solo ch’ha voluto

mette la firma (e quinni benvenuto),

si hai scerto Roma e quer che ciò te reca.

***

Ché venghi ‘ndove ‘st’anno s’è vissuto

solo de delusioni e rabbia cèca,

co sempre un vòto dentr’a la bacheca,

risporverata ar tempo der firm muto.

***

E adesso che ce sta un allenatore,

tocca da metteje a disposizzione,

‘na squadra che lo segua e de valore.

***

De gente motivata che, a raggione,

ce butta dentro gambe, testa e còre,

che sia pe tutti ‘na nova staggione.

***

Stefano Agostino

***

 

  1. Sei er benvenuto a Roma, sor Fonseca,
    fusse perché sei er solo ch’ha voluto
    mette la firma (e quinni benvenuto),
    si hai scerto Roma e quer che ciò te reca.

    Comment di Stefano — 12 Giugno 2019 @ 03:19
  2. Benvenuto al nuovo mister lusitano e buon lavoro! Speriamo lo abbiano informato che qui troverà le macerie…

    Comment di Silvio — 12 Giugno 2019 @ 10:11
  3. Fonseca non sa cosa lo aspetta! Ha pure pagato di tasca sua per venire a Roma! Comunque, benvenuto e buon lavoro (che ce ne sarà tanto)!
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 12 Giugno 2019 @ 10:41

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>