Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

4 Ottobre 2019

90 anni: bon compreanno Osvardo

90 anni: bon compreanno Osvardo

***

Quest’è pe te, er nostro caro Osvardo,

ner giorno esatto der tuo compreanno,

sippur co quarche acciacco e quarche affanno,

de certo der bigonzo er più gajardo.

***

Auguri che te famo de rimanno,

pe 90 anni oggi, ber traguardo,

ner còre un vessillo e ‘no stendardo,

cor simbolo de Roma e er suo commanno.

***

Er detto “la paura fa novanta”,

pe te nun vale mica e pò stà fresco,

chi cià da dì er contrario e nun ce ‘ncanta.

***

Ner giorno giusto ch’è de San Francesco,

noi candidamo, co ‘sta mano santa,

Osvardo patrimonio de l’Unesco.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

  1. Quest’è pe te, er nostro caro Osvardo,
    ner giorno esatto der tuo compreanno,
    sippur co quarche acciacco e quarche affanno,
    de certo der bigonzo er più gajardo. …

    Comment di Stefano — 4 Ottobre 2019 @ 07:53
  2. Ch’ho da di’? Riceve’ da Stefano Agostino ‘n sonetto dedicato è er mejio regalo possibbile pe’ ìn sereno compleanno. Grazie Ste’

    Comment di 'svardo — 4 Ottobre 2019 @ 08:39
  3. Auguri di un felice compleanno Osvaldo!

    Comment di Silvio — 4 Ottobre 2019 @ 11:44
  4. Caro Osvardo mi fa molto piacere farti tanti AUGURI di buon compleanno (anche se con un po’ di ritardo)!

    Comment di letizia — 4 Ottobre 2019 @ 16:56
  5. Ringrazio Letizia e Silvio per i gratitissimi auguri.
    Sono inoltre contento di aver trovato il modo di tornare a commentare, in diretta, i sonetti di Stefano.

    Comment di 'svardo — 5 Ottobre 2019 @ 10:26

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>