Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

14 Gennaio 2020

Un incubbo

Un incubbo

***

Ciò un incubbo che a vorte se presenta,

che un giorno a l’improviso, tutt’a un botto,

nun me viè più ‘na rima, vero scotto,

ch’è da pagà si nun ce s’accontenta.

***

Come che un incantesimo s’è rotto,

ne l’incubbo che spesso me spaventa,

nun m’esce manco un verzo e me sgomenta

er fojo bianco che resta là sotto.

***

Ma poi sòna la sveja e lì me desto,

e penzo a ‘na parola e a come rima,

e si ce sta ner senzo e ner contesto.

***

E l’incubbo se scioje pe l’assioma

ché tanto ariverebbe sempre prima,

la rima che me viè … si dico ROMA.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Ciò un incubbo che a vorte se presenta,
    che un giorno a l’improviso, tutt’a un botto,
    nun me viè più ‘na rima, vero scotto
    ch’è da pagà si nun ce s’accontenta.

    Comment by Stefano — 14 Gennaio 2020 @ 05:39
  2. Stè questi brutti pensieri non ti verrebbero proprio se tu sonettassi solo quando ti senti in vena ispirativa, e non per obbligo come se ci fosse un contratto scritto. Comporre versi in rima deve essere sempre un piacere e mai un’ossessione.

    Comment by Silvio — 14 Gennaio 2020 @ 09:45
  3. Silvio ha ragione! Ma vedo che i tuoi “orribili” pensieri si trasformano sempre in bellissime rime. Comunque, quando non ti senti proprio in vena, puoi soprassedere: spesso vado a rileggere quelli già scritti e riscopro il piacere provato la prima volta!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 14 Gennaio 2020 @ 12:47
  4. Silvio ha ragione! Ma vedo che i tuoi orribili pensieri si trasformano sempre in bellissime rime. Comunque, quando non ti senti proprio in vena, puoi soprassedere: spesso vado a rileggere quelli già scritti e riscopro il piacere provato la prima volta!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 14 Gennaio 2020 @ 12:49
  5. Stefano, decisamente non ti dovresti sentir forzato per il sonetto del giorno al punto da crearti incubi e brutti sogni, ma devo dirti che fino a oggi, forzati o spontanei, e’ un piacere leggerti. Come dire, che ci godiamo e ci fa’ molto bene, questa tua pillola giornaliera di…….Romanità’!!
    ………e approfitto per ringraziarti di nuovo!!

    Comment by romano cb — 14 Gennaio 2020 @ 16:42
  6. Letizia, Silvio, Romano … grazie di cuore.

    Comment by Stefano — 14 Gennaio 2020 @ 17:50

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>