Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

27 Marzo 2020

Collezzione de autodichiarazzioni

Collezzione de autodichiarazzioni

***

Capisco che gestì ‘sta situazzione,

nun è de certo facile pe gnente,

e criticà ‘gni mossa, francamente,

è facile si sei a l’opposizzione.

***

Però nun se pò fà ammattì la gente:

‘sta storia de l’autodichiarazzione,

che cambia a ‘gni minuto descrizzione,

pare un po’ esaggerata, veramente.

***

Si sto a casa, tu me spieghi come

la riesco mai a stampà, senza stampante?

Er toner, si ce l’ho, è ito … eccome!

***

E nun se pò vessà la gente, stante

che già abbastava dì: nome e cognome,

spieganno perché uscì è così importante.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Capisco che gestì ‘sta situazzione,
    nun è de certo facile pe gnente,
    e criticà ‘gni mossa, francamente,
    è facile si sei a l’opposizzione. …

    Comment by Stefano — 27 Marzo 2020 @ 02:06
  2. Ma ci fidiamo dei nostri governanti? Io non so voi cosa ne pensate, ma a me sembrano in tutti i sensi degli incapaci: non sono neppure in grado di enunciare una autodichiarazione valida! Mi chiedo come e quando finirà!
    Buona Giornata!

    Comment by letizia — 27 Marzo 2020 @ 13:28

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>