Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Luglio 2020

San Benedetto

San Benedetto

***

Ciaveva 12 anni, piccoletto,

ma rifiutava già ch’er suo destino

vivesse già ‘na vita libbertino,

così poi se mostrò San Benedetto.

***

Ner monastero de Montecassino,

la Regola fonnò e er suo rispetto,

“ora et labora”, er modo più perfetto,

pe seguì Dio e pe nun fà casino.

***

Ché poi sò tutt’e due la stessa cosa,

anch’er lavoro infatti è ‘na preghiera,

che Dio gradisce più de tanta prosa.

***

San Benedetto, da matina a sera,

se vive ‘sta missione che lui sposa,

appassionato, pe la vita intera.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

  1. Ciaveva 12 anni, piccoletto,
    ma rifiutava già ch’er suo destino
    vivesse già ‘na vita libbertino,
    così poi se mostrò San Benedetto. …

    Comment by Stefano — 11 Luglio 2020 @ 05:08
  2. Una Preghiera a S. Benedetto da Norcia, Patrono d’Europa, che ci liberi da questa pandemia!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 11 Luglio 2020 @ 09:52

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>