Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

21 Luglio 2020

Recovery fund

Recovery fund

***

L’Europa pare finarmente unita:

er piano de rilancio è approvato,

a la facciaccia de chi cià provato 

a mette veti e chiude la partita.

***

E invece s’è deciso che ‘gni Stato,

co ‘na gran cifra ch’è già stabbilita,

stanziata da l’Europa e garantita,

possa risollevasse dar passato.

***

Ducentonove quinni li mijardi,

l’aiuto pe l’Italia ch’è ottenuto,

pe risanà e arivà a li traguardi.

**li 

Mó nun ce sò più scuse ‘gni minuto

ce sò li sòrdi … e nun sò più buciardi,

perciò chi cià bisogno ciabbia aiuto!

**

Stefano Agostino

_____________________

***

  1. L’Europa pare finarmente unita:
    er piano de rilancio è approvato,
    a la facciaccia de chi cià provato
    a mette veti e chiude la partita. …

    Comment by Stefano — 21 Luglio 2020 @ 07:02
  2. La casa unica costruita a lacrime e sangue deve e dovrà proteggerci, sostenerci e tutelare tutti, è proprio questa la mission europea. Da soli siamo deboli, indifesi e non competitivi. Il sovranismo è divisivo, isolazionista e anacronistico. L’Unione ha sempre fatto la forza! Viva l’Europa unita!

    Comment by Silvio — 21 Luglio 2020 @ 09:49
  3. Dato che l’Italia è rimasta in mutande, spero che gli “aiuti” li diano presto e davvero a chi ne ha bisogno!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 21 Luglio 2020 @ 11:11
  4. Sembra che sia prevalso il buon senso.
    Decisamente promettente, per un’Europa che dimostra cosi’, di essere sempre piu’ matura!

    Comment by romano cb — 21 Luglio 2020 @ 15:20

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>