Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

10 Dicembre 2020

Natale der 2020

Natale der 2020

***

Che Natale sarà? Se chiedon tutti.

Senza le tavolate e li cenoni,

co pochi addobbi e pochi panettoni,

e tutti a dì: sarà tra li più brutti.

***

Senza la compagnia e l’emozzioni,

pochi pacchetti e pure che se sfrutti

la gran tecnologgia che dà frutti,

pe video-chiacchierà … a èsse boni”.

***

Però a riguardà mejo l’adesso,

sarà pur’er Natale più vicino,

a com’è annato er giorno ch’è successo.

***

Ché in quela Grotta, senza un lumino,

c’ereno un bue, un asino e, appresso,

Maria, Giuseppe … e Lui, Gesù Bambino.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Che Natale sarà? Se chiedon tutti.
    Senza le tavolate e li cenoni,
    co pochi addobbi e pochi panettoni,
    e tutti a dì: sarà tra li più brutti. …

    Comment by Stefano — 10 Dicembre 2020 @ 07:45
  2. Che Natale sarà? Diverso naturalmente, mi auguro sia vissuto con senso di responsabilità perché nessuna riunione familiare è più importante della vita umana.
    Nel frattempo ci ha lasciato Paolo Rossi, l’eroe del Mondiale di calcio ’82 che ha fatto impazzire di gioia un’Italia devastata da anni di piombo, terrorismo, scandali e violenze.
    Addio campione, riposa in pace!

    Comment by Silvio — 10 Dicembre 2020 @ 11:33
  3. Il Natale sarà sempre un giorno di gioia: Gesù nasce per noi! Delle luminarie, dei pranzi e delle cene possiamo farne a meno, con parenti e amici ci scambieremo gli auguri per telefono e staremo bene lo stesso!

    Cerchiamo di sopravvivere a questo anno orribile: è partito anche Paolo Rossi. R.i.P Grande Campione!

    Comment by letizia — 10 Dicembre 2020 @ 12:39

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>