Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

27 Aprile 2010

La guèra

Tags: , , ,

la guera

La guèra

***

Nun l’ho vissuta mai io peffortuna,

sinnò sui libbri o vista ar teleschermo,

ma nun pe’ questo de trema’ me fermo,

pe’ la paura de trovamme in una.

***

Speranza de magna’ pane raffermo,

e sopravvive a sto chiaro de luna,

còr rischio che da mezzanotte a l’una,

ho perso tutto ciò in cui me confermo.

***

Signore mio, nun fa’ scappa’ sto mònno,

incontro ar tetro mostro de la guèra,

che lo farebbe quadro in un seconno.

***

Faje capi’ ai capi de la Tèra,

che mossi dar potere tutto pònno,

ma a ammazza’ er fratello ce se azzera!

***

Stefano Agostino

  1. La guerrra è il trionfo dell’odio e dell’egoismo, un gioco dove alla fine perdono tutti.
    Ma oggi anche in paesi “pacificati” tre quarti dell’umanità combatte quotidianamente una straziante guerra per la propria dignità contro fame, miseria e sfruttamento, un conflitto muto, invisibile e dimenticato perchè lontano dal clamore dei media!

    Comment di Silvio — 27 Aprile 2010 @ 10:32
  2. Guerra=Soldi, è uno dei commerci più redditizi. E’ crudele e molto riduttivo, ma è proprio così. Per queste persone nn conta altro, tutto il resto….è noia.

    Comment di Federica_Perla — 27 Aprile 2010 @ 11:24
  3. EVVIVA LA PACE ABBASSO LA GUERRA!

    Comment di Principessa — 27 Aprile 2010 @ 12:58
  4. chissà se un giorno l’uomo capirà che la guerra non risolve mai niente e serve solo per arricchire i boia.

    Comment di letizia — 27 Aprile 2010 @ 19:43

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>