Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

13 Maggio 2021

Papa Giovanni Paolo II

Papa Giovanni Paolo II

***

Nun me ne voja mai l’omo de chiesa,

si quanno penzo ar Papa de ’sto monno,

penzo a Giovanni Paolo Seconno,

e chiedo scusa a l’artri, senza offesa.

***

Er fatto è che ’sta goccia è ita in fonno,

a tocchi a tocchi, lentamente è scesa,

m’è entrata dentro, fin’a famme presa,

sfiorannome ner centro der profonno.

***

E nun me scordo certo quer soriso,

tra acciacchi, guai, penzieri, danni e pene,

pe sempre acceso a illuminaje er viso.

***

Più de Natali e più d’Urtime Cene,

pe me ’na frase vale er Paradiso:

“SEMO ROMANI, VOLEMOSE BENE!”

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Nun me ne voja mai l’omo de chiesa,
    si quanno penzo ar Papa de ’sto monno,
    penzo a Giovanni Paolo Seconno,
    e chiedo scusa a l’artri, senza offesa.

    Comment by Stefano — 13 Maggio 2021 @ 08:49
  2. A distanza di 40 anni dall’attentato al papa c’è ancora chi crede alla più grande menzogna del secolo scorso, che cioè i mandanti fossero i sovietici. Quella storia è molto più torbida e maledetta, il vero nemico infatti si nascondeva in casa. Una parte della Chiesa faceva affari con la P2 e attraverso lo IOR riciclava ingenti denari della mafia e Wojtyla lo aveva scoperto. Forse anche il precedente pontefice fu “messo a tacere” per lo stesso motivo.
    Come per altri clamorosi eventi di sangue (stragi di Ustica, di Bologna, di piazza Fontana, caso Moro) la verità è stata sistematicamente occultata da depistaggi e bugie

    Comment by Silvio — 13 Maggio 2021 @ 10:09
  3. Papa Giovanni Paolo II mi è rimasto nel cuore: un uomo buono, pietoso e misericordioso vicino alla gente, come Gesù!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 13 Maggio 2021 @ 10:38

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>