Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

27 Giugno 2021

Dar Vangelo der giorno: “Talità kum”

Dar Vangelo der giorno: “Talità kum”

***

Giàiro, un capo de la sinagoga,

disse a Gesù: “Mi’ fìa sta tanto male,

te prego … viè a trovalla ar capezzale

e sarvaje la vita … pe ‘sta toga”.

***

Gesù rispose: “Er tuo pianto vale,

ma abbi fede, senza avé ‘sta foga,

tu’ fìa dorme … nun è morta e sfoga

‘gni tua paura p’er suo funerale”.

***

Annò da la bimbetta già sur letto,

co soli padre, madre e piccolina,

“Talità kum”, je disse ner dialetto …

**+

… che “Arzete!” vor dì … e la bambina

guarì eppoi Gesù disse diretto:

“Der fatto nun ne fate mai vetrina!”

***

Stefano Agostino

____________________

***

 

  1. Giàiro, un capo de la sinagoga,
    disse a Gesù: “Mi’ fìa sta tanto male,
    te prego … viè a trovalla ar capezzale
    e sarvaje la vita … pe ‘sta toga”.

    Comment by Stefano — 27 Giugno 2021 @ 06:26
  2. Questo è uno dei tantissimi miracoli operati da Gesù! Se ci facciamo caso, i miracoli avvengono quotidianamente!
    Buona Domenica.

    Comment by letizia — 27 Giugno 2021 @ 12:08

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>