Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Gennaio 2022

Idea nun fa rima co marea

Idea nun fa rima co marea

***

Nun fàtte pià p’er culo da nisuno,

raggiona sempre co la testa tua,

ascorta tutti, ‘gnuno co la sua,

però penza da te, no pe quarcuno.

***

Pur’er bambino che se fa la bua,

impara a piagne e cresce quer ciascuno,

che ‘gni omo cià ner dentro da ch’è uno,

pe nun seguì la scia, ma pe stà in prua.

***

De certo pe formatte tu un’idea,

ciài da studià, nun nasci da imparato,

sinnò finisci a fà prosopopea.

***

Ma co curtura, tempo e apprennistato,

usa er cervello tuo, ché la marea,

nun sempre porta a riva er naufragato.

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Nun fàtte pià p’er culo da nisuno,
    raggiona sempre co la testa tua,
    ascorta tutti, ‘gnuno co la sua,
    però penza da te, no pe quarcuno. …

    Comment by Stefano — 10 Gennaio 2022 @ 20:21
  2. E’ vero che ognuno deve pensare col proprio cervello per farsi un’idea che non sia esattamente solo quella di un altro! Però, se non si conoscono veramente gli argomenti di cui si parla, è difficile farsi “l’idea giusta”!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 11 Gennaio 2022 @ 13:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>