Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

9 Giugno 2022

Ner traffico de Roma

Ner traffico de Roma

***

Ner traffico de Roma nun c’è coda,

nun c’è colonna, né imbottijamento,

né congestione, né rallentamento,

ma un unico serpente che se snoda.

***

Qui nun ciài tempo p’er ripenzamento,

né pe sperà che quarchiduno schioda,

o p’aspettà che passi mai ’sta moda,

così conviè lassà er motore spento.

***

Pòi légge un libbro o un’enciclopedia,

intavolà discorzi, si te sfizzia,

co tutti l’artri autisti de la via.

***

La circostanza pò èsse propizzia,

hai visto mai, pe fasse compagnia,

e fà sboccià un amore o un’amicizzia.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Ner traffico de Roma nun c’è coda,
    nun c’è colonna, né imbottijamento,
    né congestione, né rallentamento,
    ma un unico serpente che se snoda. …

    Comment by Stefano — 9 Giugno 2022 @ 05:38
  2. C’è un preciso motivo per il quale giro in scooter 12 mesi l’anno con qualunque clima e temperatura. E sommessamente mi chiedo perché non fanno tutti come me…

    Comment by Silvio — 9 Giugno 2022 @ 09:36
  3. Sarebbe ancora meglio usare la bicicletta: respireremmo tutti un’aria migliore ed avremmo anche un gran risparmio, visto che i prezzi dei carburanti lievitano giornalmente! Lo so che è un’utopia! Però, ad Amsterdam la usa il 99 per cento degli abitanti! (naturalmente è uno scherzo)!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 9 Giugno 2022 @ 11:41

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>