Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

13 Settembre 2010

La scola

pe fa un soentto

La scola

***

Quant’è importante te n’accorgi grande,

quanno la fai, che te cianno costretto,

te ‘nfili parastinchi, casco e ermetto,

e co la latta copri le mutande.

***

Da quanno che te scopri scolaretto,

fino a che ciai speranze diplomande,

pare più corta l’Appennini-Ande,

percorza tutta a piedi e in vaporetto.

+++

Quanno finisce è solo che ‘na festa,

li libbri frulleresti dar terazzo,

pe cancellà la scola da la testa.

+++

Ma nun lo fà e te lo dice un pazzo

che nun c’è giorno senza che s’aresta,

a aripenzà a quann’era quer ragazzo…

***

Stefano Agostino

_____________________________

  1. Per me, al liceo, era veramente UN INCUBO rientrare a scuola… mi trovavo malissimo con i compagni della mia classe 🙁 dopo 20 e rotti anni, ancora me la sogno!! Eppure avevo tutti 7 e 8.

    Comment di Principessa — 13 Settembre 2010 @ 08:58
  2. Eccola, è arivata la stagione di andare a scuola. Ci saranno reincontri o nuove conoscenze, forse amicizie. Purtroppo sono troppi anni che è bistrattata da chi la vuole cotta e chi cruda. Docenti e allievi in continua protesta. Libri cari e scritti, alle volte, da docenti che dovrebbero tornare tra i banchi per apprendere, ma usati per fare cassa. Per me, anche i tempi non erano rosei e l’insegnamento aveva una sola storia, sono stati periodi di applicazione quasi spensierata. Poi mi sono trovato in mezzo al più grande casino della nostra storia (’40 – 48). Ce vorebbe aritorna’, ma senza quer casino.

    Comment di ''svardo — 13 Settembre 2010 @ 13:17
  3. Oggi è stato il primo giorno di scuola (prima elementare) per i miei due angioletti. E’ stato emozionante anche per me accompagnarli all’esordio, che tenerezza così piccolini dentro quei due grembiulini blu… E’ la prima assunzione di responsabilità della loro vita!

    Comment di Silvio — 13 Settembre 2010 @ 13:57
  4. Anche per oggi giornata STORICA, il mio Francesco 1a elementare e il mio Alessandro 1a media brrrrr…e poi oggi è anche il suo compleanno 11anni, come sto diventando vecchiaaaaaaa…ahahah

    Comment di Federica_Perla — 13 Settembre 2010 @ 14:25
  5. Bonasera… tenerissimo sonetto, Stefano! Mi fia ormai va all’università (mmazza sto a diventà anzianotto)… ma la scola Vera è quella che hai descritto tu… eeeeehhh, bella la scola finchè dura… come se dice (me pare…) la scola dura è bella de natura! P.S.: fantastico il pensiero del giorno, 😀

    Comment di Luis — 13 Settembre 2010 @ 16:32
  6. a

    Comment di Luis — 13 Settembre 2010 @ 22:10
  7. Carissimi Perla e Luis, lo sapete che le mamme e i papà non diventano mai vecchi… solo evolvono e diventano rugosi. Sono i figli che crescono e invecchiano, finchè anche loro diventeranno madri e padri e smetteranno di invecchiare… e cosi’ via

    Comment di Pablo Bighorn — 14 Settembre 2010 @ 23:17
  8. Grazie Paolo…

    Comment di Federica_Perla — 15 Settembre 2010 @ 08:52

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>