Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

31 Dicembre 2010

Addio 2010

addio 2010

Addio 2010

***

Semo arivati infine a San Sirvestro,

trentun dicembre der dumila e dieci,

preganno già in ginocchio e su li ceci,

  st’anno che viè, che sia meno mardestro.

***

A me che qui me tocca fà le veci,

de chi vò scrive in rima co un po’ d’estro,

che me conservi alunno, ch’er maestro,

sta bene a scola, tra latini e greci.

***

E a te lettore che m’hai sUpportato,

(specie quanno la “U” in “O” hai còretto),

che st’anno novo te sia costellato…

***

… de ogni grazzia, bene, amore e affetto,

de tutte l’emozzioni che m’hai dato,

‘gni vorta che hai apprezzato un mio sonetto!

***

BUON 2011 A TUTTI

Stefano Agostino

 

  1. Spero di sopportare ancora a lungo le tue poesie Stè, è uno stillicidio quotidiano, una tortura, un vero tormento, ma credo di riuscire a resistere ancora…!!!
    Felice 2011 a tutti gli amici de blog, anche loro sicuramente disposti a tollerarti a oltranza, con l’auspicio di ritrovarci ancora a lungo insieme a celebrare successi ocra-pompeiani e condividere piccole e grandi storie di vita personale!

    Comment di Silvio — 31 Dicembre 2010 @ 10:03
  2. Grande Stefano come sempre,
    spero tanto che questo 2010 sparisca al+ presto senza lasciare traccia…sei fantastico e ti voglio bene….AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII a TUTTIIIIIII

    Comment di Federica_perla — 31 Dicembre 2010 @ 10:04
  3. Te supporto te sopporto….ma che dici? Te sò amico e te vojo bene.
    Ti auguro un 2011 migliore del 2010…..ci vuole veramente poco….
    A tutti gli amici un dolce augurio di buon anno nuovo

    Comment di Massimiliano "Bariggio" — 31 Dicembre 2010 @ 10:23
  4. La prima quartina riassume il sentimento di tutti, ma davvero tutti.
    Cosa ci vorrebbe per avere un anno meno maldestro? Piu’ Amore e tolleranza (non è facile), governanti piu’ capaci (non è difficile) la ASR con un punto in piu’ del maggio scorso (quasi impossibile).
    Un abbraccio caldo e forte al nostro inarrivabile Vate (non aggiungete la r, bricconcelli…) e a tutti i bloggers compagni di tastiera e di cene rosse e gialle

    Comment di Paolo BigHorn — 31 Dicembre 2010 @ 12:58
  5. Auguri Stefano e ancora cento anni di sonetti tutti belli come sempre! Auguri a tutti gli amici di questo blog, che sia un anno pieno di serenità e felicità. Vi abbraccio tutti e SEMPRE FORZA ROMA!!!!!!!!!!!!!!!

    Comment di letizia — 31 Dicembre 2010 @ 15:58
  6. Buon pome a tutti gli amici giallorossi.

    Augurissimi a Stefano, che vorrei continuare a “supportare” ancora per moltissimo tempo e augurissimi a tutti gli amici, veramente UNICI, di questo blog. BUON 2011 !!!!!!!

    Comment di gex giallorosso — 31 Dicembre 2010 @ 16:37
  7. De certo semo stati, ner Dumila10,
    ginocchioni sopre li ceci,
    ma ce sta ‘n poeta soprafino
    che se noma “Stefano Agostino”.

    Cor sonetto suo giornaliero
    c’ha scanzato dar pensiero,
    d’inizia’ ‘gni giornata,
    co’ la mente arrovijata

    da pensieri da scanzasse
    pe’paga’: gas, luce e tasse.
    Aricambio così l’auguri:

    sieno mejio li giorni venturi.
    Ch’ogni famijia ‘n abbia pensieri,
    questi so’ AUGURI SINCERI.

    Comment di 'svardo — 31 Dicembre 2010 @ 17:17
  8. BON DUMILAUNDICI A TUTTI ….. e che artro se pò di’?
    FOOOOOOOORZAAAAAAAA ROOOOOOOOOMAAAAAAAA!!!!!!!!

    Comment di 'svardo — 31 Dicembre 2010 @ 17:21
  9. beh io non sarei tanto contento che vada via quest’anno per voi giallorossi, il 2011 lo vedo molto biancoceleste tanti auguri stefano di cuore

    Comment di giuseppe di paola — 31 Dicembre 2010 @ 18:46
  10. Ma è possibile che ‘sto peppe di paola deve di’ sempre qualche cosa di brutto?! Comunque AUGURI anche a lui. A ‘Svardo pure te sei un fenomeno!

    Comment di letizia — 31 Dicembre 2010 @ 19:36
  11. Grazie ragazzi. Vi voglio bene. Auguri a tutti

    Comment di Stefano — 31 Dicembre 2010 @ 19:39
  12. due fenomini in un blog solo ………………….TANTI AUGURI CHE SEMO FORTUNATI……………..SEMPRE FORZA ROMA CARO DE PAOLA…………………..
    sieno mejio li giorni venturi.
    Ch’ogni famijia ‘n abbia pensieri,
    questi so’ AUGURI SINCERI.

    Comment di PEDRO — 31 Dicembre 2010 @ 23:00

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>