Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

20 Settembre 2017

Er teremoto

er teremoto

Er teremoto

***

Come dev’èsse a un tratto perde tutto,

vedè crollà li muri e le speranze,

quer rombo fin’ar dentro de le stanze,

nun ce se pò penzà pe quant’è brutto.

***

E nun ce sò bandiere e militanze,

quanno la Tera trema a portà lutto,

ché tutt’intorno è ito giù distrutto,

nun ce sò più confini, né distanze.

***

Quanno va tutto in pezzi a fà macerie,

la mente se colora der penziero

che solo queste sò le cose serie.

***

No le cazzate de chi vedo nero

ch’ha da sgobbà e nun pò tornà già in ferie,

o ‘gni artra fesseria che vale zero. 

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Come dev’èsse a un tratto perde tutto,
    vedè crollà li muri e le speranze,
    quer rombo fin’ar dentro de le stanze,
    nun ce se pò penzà pe quant’è brutto. (continua)

    Comment di Stefano — 20 Settembre 2017 @ 08:30
  2. Che il Signore stenda la sua mano su questa povera gente…..

    Comment di Laura — 20 Settembre 2017 @ 08:51
  3. Nun se pò, no, nun se pò regge’ sto continuo fracasasse de la tera: tremoti, alluvioni , uragani, incendì. Qui c’è solo ‘a mano de l’omo maledetto e no quella de der Padreterno. Tra ‘splosioni nucleari, sperimentali e vere; incendi e deforestazione, er clima e ‘a crosta terestre se ne stanno p’anna’ a fotte. Ce vòlre solo che li popoli s’aribbellano e de brutto de fronte a nazzioni prepotenti e murtinazzionali globali, che fanno solo l’interessi de pochi urtra miliardari

    Comment di 'svardo AsR'29 — 20 Settembre 2017 @ 09:17
  4. Quanto hai ragione ‘svardo! Il mondo sta diventando invivibile e chi ci rimette sono soprattutto i poveri. Una preghiera per i morti e un grande aiuto per coloro che restano.

    Comment di letizia — 20 Settembre 2017 @ 09:54

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>