Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Giochi di parole,I sonetti romani

5 Aprile 2011

L’anagramma

l'anagramma

L’anagramma

***

Ciai mai provato un po’, giusto pe sfizzio,

a fà cor nome tuo un’anagramma,

quelo che t’hanno dato papà e mamma,

mischiallo tutto dar fonno a l’inizzio?

***

E’ ‘n gioco, come pe cambià er programma,

che vojo provà a fà, senza dà er vizzio,

nome e cognome de un qualunque tizzio,

tanto pe scherzà un pò, no pe fà un dramma.

***

Hai visto mai che dietro a sti giochetti,

come ner NOMEN  HOMEN der latino,

ce sta un fonno de vero, ce scommetti?

***

Si nun te fidi, te do un aiutino:

lo sai ched’è “SOGNA O FA SONETTI?”

L’anagramma de Stefano Agostino.

***

Stefano Agostino

______________________________

  1. Sei il solito prestigiatore Stè!!!

    Comment by Silvio — 5 Aprile 2011 @ 09:02
  2. Mai nome e cognome furono più appropriati, grande Stefano!!!!!!!!

    Comment by letizia — 5 Aprile 2011 @ 09:35
  3. Ciao Ste’ e bongiorno, se vede che li genitori tua so’ magichi e tengheno la sfera. Ammazza come c’hanno ‘ndovinato. Auguriiiiii!!!!

    Comment by 'svardo — 5 Aprile 2011 @ 09:57
  4. Sono pazzo di questo poeta, se fossi capace gli canterei un inno, anzi, anagrammando anche io “So inno sfegatato”.
    Grande Stefano, propongo di allargare la nuova sezione anagrammi anche ai palindromi… specie per me “alla bisogna tango si balla”

    Comment by Pablo BigHorn — 5 Aprile 2011 @ 10:52
  5. Grande e unico come sempre…mi fate morire d’indivia ahahah

    Comment by Federica_Perla — 5 Aprile 2011 @ 11:44
  6. Grazie a tutti. Grandecorno, grande idea. La sezione potrebbe chiamarsi infatti “giochi di parole”. Vi voglio bene.

    Comment by Stefano — 5 Aprile 2011 @ 12:16
  7. Grande Stefano, sei davero di un’altra categoria! Pure il GranPaolo je l’ammolla! Come dice Federica, ve invidiooooo… Posso solo citarne una, non so di chi sia (nè cosa sia), ma m’è sempre piaciuta:

    Il Vento, le foglie, ADUNA
    AD UNA, AD UNA
    AD UNA DUNA!

    Ehhhhh, che ve ne pare?

    Comment by Luis — 5 Aprile 2011 @ 16:03
  8. Fantastico Luis. Bellissima.

    Comment by Stefano — 5 Aprile 2011 @ 16:06
  9. Ricordo a tutti che è sempre aggiornata anche la PAGINA ASR, che troverete ogni giorno immediatamente sotto il sonetto del giorno. Pagina ovviamente che aspetta anche i vostri commenti.

    Comment by Stefano — 5 Aprile 2011 @ 16:07
  10. Grandissimi tutti. Proviamo ad anagrammare Gelsenkirken?

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 6 Aprile 2011 @ 00:57
  11. Sbaglio o nella citazione latina c’è un’ACCA di troppo? 🙂

    Comment by Principessa — 6 Aprile 2011 @ 09:25
  12. Principessa, non sbagli. Ma si può dire in entrambe le forme. Homen è quella più classica.

    Comment by Stefano — 6 Aprile 2011 @ 09:27

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>