Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

31 Maggio 2011

La zanzara

 la zanzara

La zanzara

***

Chi ha creato monti, tera e mare,

e Sole e cielo e Luna e foco e vento,

l’omo e la donna e ‘gni sentimento,

com’è che je sò uscite le zanzare?

***

Che c’entreno co tutto er firmamento,

co l’univerzo e ste bellezze rare,

cor resto der creato che, me pare,

è degno solo de ringrazziamento?

***

A che serviva fabbricà st’inzetto,

che nun cià artro scopo ne la vita

che succhià er sangue a l’omo poveretto?

***

E mentre sto ner letto qui disteso,

capisco perchè RONZA inviperita: 

perchè c’è ST ch’è sottinteso! 

 

Stefano Agostino

____________________________

  1. Si, propio così e hai pres’a foto de quella peggiore: la tigre.
    Però nun ho capito l’urtimo verso: “….ST ch’è sottinteso!”.
    Ho mess’e zanzariere a tutt’e finestre, però pare che fann’a guardia; appena opro ‘a porta ne ‘mbocca sempre quarcuna e la notte …. so’ ‘azzi amari.

    Comment by RomamoR — 31 Maggio 2011 @ 11:11
  2. Mettiamola così, : la zanzara “RONZA”, che è un verbo che viene dall’elisione del suffisso “ST” che nel tempo è venuto meno.

    Comment by Stefano — 31 Maggio 2011 @ 12:18
  3. A me le zanzare pizzicano nei posti più strani…. a cominciare dai GLUTEI! (ce ne hanno, di spazio) 😀

    Comment by Principessa — 31 Maggio 2011 @ 13:42
  4. possinammazzalle ‘ste zozze!

    Comment by letizia — 31 Maggio 2011 @ 16:43
  5. Le odio più dei laziali! Se non altro quest’ultimi due o tre volte l’anno un po’ di gioie me le danno!!!

    Comment by Sololupo — 31 Maggio 2011 @ 17:39
  6. Stefano, grazie della delucidazzione lapalissiana.

    Comment by 'svardo — 31 Maggio 2011 @ 19:32
  7. Grazie der chiarimento, nun c’ero arivato. Vabbeh che so’ bassotto!?!
    Già me so’ armato de raccheta elettrica; è ‘ncominciat’a stragge. Però ammazza quanto puzzeno quanno moreno arostite.

    Comment by 'svardo — 31 Maggio 2011 @ 19:37
  8. … A me me danno fastidio come er presidente del palermo, come se chiama… Zanzarini, me pare…
    Fantastica l’ultima strofa, Stè, e anche la nota per RomamoR 😀

    Comment by Luis — 31 Maggio 2011 @ 20:10

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>