Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

12 Febbraio 2012

La nevicata de l’11 febbraio 2012

la nevicata de l'11 febbraio 2012

La nevicata de l’11 febbraio 2012

***

‘Gni nevicata a Roma è eccezionale,

la copre de quer manto de maggìa,

ma quela fatta ieri, in vita mia,

io nun ne ho vista mai un’artra uguale.

***

Pur anche ne la mejo fantasia,

nun me penzavo a vive st’ireale,

manco si fosse er giorno de Natale,

sotto a li fiocchi, ar centro de la via.

***

Scenneveno così ar rallentatore,

e ‘gnuno cor suo viaggio e la misura,

ma tutti der più candido colore.

***

Ringrazzio Roma e Madre Natura

d’avemme, anche si solo pe du’ ore,

arigalato un sogno da pittura…

***

Stefano Agostino

___________________________

  1. Si, “bona Domenic a tutti”, com’er penziero dee giorno.
    E’ vero Ste’, se pò di’ che l’urtima nevicata è stata la mejo, sia pe’ lo spettacolo che pe essesene ita guasi subbito. Armeno quì a Acilia.
    Vojo spera’ che pe ‘st’anno abbasta. Magara pe’ Natale ‘na passata, perché doppo stufa.

    Comment di 'svardo — 12 Febbraio 2012 @ 10:40
  2. BELLE SENSAZIONI …

    Comment di Elio Malloni — 12 Febbraio 2012 @ 12:08
  3. Anche stavolta il tuo sonetto é stato una pennellata du poesia…!
    Ste’ fai gli auguri di buon compleanno a tuo fratello da parte mia per favore, che ho perduto il suo numero e non ho la sua e-mail. Grazie!

    Comment di Silvio — 12 Febbraio 2012 @ 12:43
  4. Bellissima la neve e la poesia!

    Comment di letizia — 12 Febbraio 2012 @ 13:20
  5. Buongiorno a tutti. Vabbè, l’abbiamo vista, adesso basta pero’….Roma è bella senza neve !!!

    Comment di roberto genesis — 13 Febbraio 2012 @ 10:51

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>