Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for the ‘La Roma in rima’ Category

La Roma in rima,Stagione 2022/23

14 Agosto 2022

Salernitana – Roma

Salernitana – Roma: 0-1

***

Tre punti assai difficili da prenne,

e nun inganni quela presunzione,

che cià chi legge solo cor blasone,

e spesso poi ce lassa anche le penne.

***

Contro ‘sta squadra oggi è un partitone,

un po’ la prima, un po’ l’ambiente e spenne

risorze anche ortre le cotenne,

perciò conta, ma tanto, quer pallone …

***

… che grazzie ar granne tiro de Cristante,

spizzato, poi è finito a l’angolino,

e che vale tre punti in un istante.

***

Un bon inizzio giusto de cammino,

su un campo che già lo rimava Dante,

come ‘na borgia, pe nun dì casino.

***

Stefano Agostino

________________________

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

4 Agosto 2022

Er Presidente volante

Er Presidente volante

***

Insomma s’è capito qual è er piano:

si tocca prenne un quarche giocatore,

senza mai perde tempo e fà clamore,

abbasta accenne solo l’aeroplano.

***

Così senza fà chiacchiere e rumore,

er Presidente nostro americano,

sale sur mezzo, vola, attera e in mano,

riporta sempre er novo carciatore.

***

Così ha fatto prima co Dybala,

così ha fatto mó pe l’olandese,

je basta solo dà un córpo d’ala …

***

… parte e fa er pilota, cià er diproma,

andata co ritorno e fa sorprese

che torna cor campione pe la Roma.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

22 Luglio 2022

22 luglio 1927

22 luglio 1927

***

Ner millennovecentoventisette,

22 lujo, uffici der Vicario,

Italo Foschi, omo leggendario,

vorze riunì tre squadre benedette …

***

Così quer giorno c’era ‘sto scenario,

Alba, co Fortitudo e Roman strette,

in un’Associazzione a tre, perfette,

lassanno fòra tutt’er circondario.

***

Nacque così pe noi l’A.S. Roma,

cor giallo-oro e rosso-pompeiano,

la Lupa e du’ gemelli pe assioma.

***

E da quer giorno ‘gni vero romano,

pe ‘na questione più de cromosoma,

la tifa, senza mai passà la mano.

***

Stefano Agostino

***

PER IL VIDEO-SONETTO VAI QUI: 22 luglio 1927

***

******

La Roma in rima,Poesie romaniste

18 Luglio 2022

La pazza JOYA d’èsse romanisti

La pazza JOYA d’èsse romanisti

***

Si me so’ stato zitto fino a adesso,

è perché ho messo in fila l’emozzioni,

e p’evità de prenne du’ sfonnoni,

co verzi che nun sò giusto er rifresso …

***

… de quer che pompa er còre e li pormoni,

pe la notizzia che vale l’eccesso:

DYBALA è de la ROMA, sì … permesso …

co tutti quanti l’artri inginocchioni.

***

Un grazzie va a ‘sta granne presidenza,

che fa li fatti co li fari spenti,

e de ‘gni bla-bla-bla ce fa stà senza.

***

E pe Mourinho solo comprimenti,

si a li nastri veri de partenza,

a NOI la JOYA, a l’artri li lamenti. 

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

24 Giugno 2022

Un mese fa

Un mese fa

***

Un mese fa, er 25 maggio,

s’arzava in celo arta quela Coppa,

la gioia ancora oggi è così troppa,

ch’è come ieri avé inizziato er viaggio.

***

Ner mentre festeggiamo c’è chi schioppa,

er poveraccio, ‘na vita in disaggio,

nun se ripìa e se vò fà coraggio,

chiamannola “coppetta” … e lì se stoppa.

***

Pe tutti quanti l’artri è un gran traguardo,

che merita rispetto, onore e gloria,

che va a la lupa che fa da stendardo.

***

Perciò ancora grazzie a ‘sta vittoria,

che riempie ‘sta città e rubba lo sguardo,

a chi ne porta er nome e la memoria.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

28 Maggio 2022

Chi s’accontenta, gode

Chi s’accontenta gode

***

Chi s’accontenta, gode … dice er detto,

io m’accontento sì d’arzà ‘sta coppa,

pe te ch’è ‘na coppetta … quant’è troppa

la tua rosicata dentro ar petto.

***

Ché nun sai manco più mette ‘na toppa,

ar tuo blà-blà che nun cià artr’effetto,

sinnò de aumentà er mio diletto,

più rosichi, più godo e nun se stoppa.

***

Der resto a ciascuno quer che vale,

giustizzia è fatta, io ne so’ convinto,

er risurtato è guasi naturale.

***

Così mentre festeggi d’èsse quinto,

sopra de un punto, quanto sei lazziale,

io intanto arzo la coppa che HO VINTO.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

26 Maggio 2022

26 maggio 2022

***26 maggio 2022

***

Che c’è lazzia’ ? Me so’ perzo un passaggio,

oggi ch’è 26, propio quer giorno,

com’è che ciài quer grugno tutt’attorno,

ma nun festeggi er 26 de maggio?

***

Co Lulic 71 … è un ber ritorno,

sò nove anni che ce dài un saggio,

der tuo umorismo che ce vò coraggio,

co l’11 anni in B a fà da corno.

***

E invece oggi la gioia è sparita,

c’è quarche cosa che tutto te ‘ntoppa,

la tua lazzialità ‘ndov’è finita?

***

Sarà che nun la manni giù ‘sta toppa,

che pe ‘sto giorno te ricordi a vita

de che la ROMA HA VINTO LEI LA COPPA !!!

***

Stefano Agostino

***