Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for the ‘La Roma in rima’ Category

La Roma in rima

3 Agosto 2020

Scarpe d’oro

Scarpe d’oro

***

Te vanti pe ‘na scarpa in finto oro,

(quanno che te sognavi lo scudetto)

vinta grazzie a li tiri dar dischetto,

più de metà sò pure de straforo …

***

… e dici “re de roma” a chi rispetto

ar Capitano vero … er tuo l’ignoro,

de go’ in serie A … vero tesoro

n’ha fatti … e qui accetta ‘sto verdetto …

***

… no centodue, ma ducentocinquanta,

e tutti quanti co la stessa maja

perciò ‘sto tuo traguardo nun ce ‘ncanta.

***

Scusa si insisto poi …ma eri campione

pe riggiocà hai fatto ‘na battaja,

sei arivato quarto … da cojone!

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2019-20

1 Agosto 2020

Juventus – Roma

Juventus – Roma: 1-3

***

Ma come fai a dì: “Nun conta gnente” ?!?

Batte la Juve conta sempre eccome,

vòi che nun ciài mai vinto, vòi p’er nome,

ma batte questi è gioia veramente.

***

E nun importa manco quanto e come,

che poi è un tre a uno che nun mente,

batte la zebbra quale sia er frangente

è gioia pura co nome e cognome.

***

Dop’er vantaggio loro la rimonta

pareggia Kalinic poi su rigore

Perotti fa due a uno e se racconta

ééé

… der terzo go’ … doppietta e granne onore

su assist de Zaniolo che li smonta

pe un risurtato che ce allarga er còre.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2019-20

30 Luglio 2020

Torino – Roma

Torino – Roma: 2-3

***

La Roma vince e se piazza quinta,

che vole dì evità preliminari,

lo fa in rimonta e nun sò più rari

li casi che annà sotto dà la spinta.

***

Così che Dzeko segna er go’ der pari,

poi Smalling co la tigna e co la grinta

segna er due a uno … e sembra guasi vinta

sur tre de Diawara a sarpà mari.

***

Poi arisegna er Toro e s’avvicina,

la Roma regge botta fino in fonno,

er mejo modo de staccà la spina.

***

Pe come s’era messa er quinto posto

si nun sarà mai la fine der monno

è ‘na conquista granne perch’è agosto.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2019-20

26 Luglio 2020

Roma – Fiorentina

Roma – Fiorentina: 2-1

***

Du’ go’ de Veretout su du’ rigori

a fà tre punti boni ar quinto posto,

pe nun dové giocà più o meno a agosto

preliminari e rischi d’annà fòri.

***

Vittoria quinni che vale piuttosto

pe evità possibbili dolori,

‘na bella Roma co parecchi attori

che nun sò fumo, anzi sò l’arosto.

***

Impianto che com’è va poi tenuto

e mijorato pe l’anno venturo

mejo de questo che avemo vissuto.

***

Senza cessioni grosse de sicuro

co quarche innesto che sia conosciuto

che possa rigalacce un ber futuro.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2019-20

22 Luglio 2020

Spal – Roma

Spal – Roma: 1-6

***

Kalinic segna er primo poi c’è er pari,

ma è un momento che va via cor vento,

co Carles Peres che, de gran talento,

tira ‘na rasoiata che fa sgari.

***

Er tre è de Kolarov che s’era spento

ma è arinato e va pe monti e mari

e gioca ovunque sa tra li più vari

come adattasse a un ròlo ‘gni momento.

***

Er quarto go e er quinto sò doppietta

de Bruno Peres che te fa l’azzioni

che pare stia a piottà pe la staffetta.

***L’

L’urtimo è poi er go’ capolavoro

che sanno fà sortanto li campioni,

come Zaniolo … e già er bimbo de oro.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

22 luglio 1927

22 luglio 1927

***

Ner millennovecentoventisette,

22 lujo, uffici der Vicario,

Italo Foschi, omo leggendario,

vorze riunì tre squadre benedette …

***

Così quer giorno c’era ‘sto scenario,

Alba, co Fortitudo e Roman strette,

in un’Associazzione a tre, perfette,

lassanno fòra tutto er circondario.

***

Nacque così pe noi l’A.S. Roma,

cor giallo-oro e rosso-pompeiano

la Lupa e du’ gemelli pe assioma.

***

E da quer giorno chi è vero romano,

pe ‘na questione più de cromosoma,

la tifa, senza mai passà la mano.

***

Stefano Agostino

***

PER IL VIDEO-SONETTO VAI QUI: 22 luglio 1927

***

******

La Roma in rima,Stagione 2019-20

19 Luglio 2020

Roma – Inter

Roma – Inter: 2-2

***

‘Sta Roma meritava ‘na vittoria,

ma è finita solo co un pareggio,

che preso su rigore guasi a sfreggio

è assai più amaro ancor de la cicoria.

***

La Roma gioca e scambia ber palleggio,

va sotto poi rimonta che, a memoria,

succede poche vorte ne la storia

come in de ‘sto periodo a freggio.

***

Aumenta un po’ er rammarico giocanno

così pe tutto quanto er campionato,

era un’artra staggione o più un artr’anno.

***

C’è da finì comunque e va giocato

senza mollà mai gnente, né fà danno,

pe un quinto posto che va conquistato.

***

Stefano Agostino

***