Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for the ‘Poesie romaniste’ Category

La Roma in rima,Poesie romaniste

23 Marzo 2024

‘Gni vorta che ce sò le Nazzionali

‘Gni vorta che ce sò le Nazzionali

***

‘Gni vorta che ce sò le Nazzionali,

tocca tremà, ché poi l’infermeria

se riempie pe ‘na spece de follia

de infortunati tutti quanti uguali.

***

E ar ritorno chi è stato via

pe impegni che sò internazzionali,

e pure l’amichevoli sò tali,

si torna sano certo è ‘na bucia.

***

Ma quer che fa stranì è che ‘sta giostra

vale sortanto, e quest’è er vero assioma,

pe chi la maja cià de Roma nostra.

***

Ce vò un risarcimento da ‘sta soma,

je se potesse dì: mortaccivostra!

Comunque sempre forza granne Roma.

***

Stefano Agostino

***

Poesie romaniste

11 Febbraio 2024

Ciao Alberto Mandolesi

Ciao Alberto Mandolesi

***

L’hai riccontata tanto su ‘sta tera,

la tua passione eterna, ch’è la nostra,

senza esaggerà e mettete in mostra,

co competenza e classe, quella vera.

***

E l’hai seguita come su ‘na giostra,

dar fonno a le stelle, ‘na cariera

a dicce de la Roma e quela sfera,

senza mai paragoni … bontà vostra.

***

Mó ar tempo ch’ha deciso solo Dio,

lassannoce da soli a l’improviso,

sei ito in Celo, senza fà un brusio.

***

Ma è chiaro er disegno, anche deppiù:

che Dio t’ha voluto in Paradiso,

a riccontà la Roma da Lassù.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

17 Gennaio 2024

Sempre forza Roma

Sempre forza Roma

***

Me fa incazzà, a vorte, a più nun posso,

certe giornate, peggio, me rattrista,

ma io nun so nun èsse ROMANISTA,

ma io nun so nun èsse GIALLOROSSO.

***

Nun è pe moda o sete de conquista,

io ce so’ nato e finirò ner fosso,

co quest’amoR che ciò cucito addosso

e che sta sempre in cima a la mia lista.

***

Si me fa avvelenà poi, de sicuro,

me riesce sempre a dà un’emozzione,

che va ortre er passato e ‘gni futuro.

***

Me pò capì chi cià quela passione,

che je fa buttà giù qualunque muro,

FORZA LA ROMA SEMPRE e no a staggione.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

16 Gennaio 2024

Grazzie JM

Grazzie JM

***

Ne li rapporti ciài d’avé rispetto

de chi sur campo se l’è guadambiato,

a forza de trofei ch’ha conquistato,

dico europei, nun solo lo scudetto.

***

Nun pòi trattà chi ovunque t’ha portato

mentalità vincente e come effetto,

li giocatori boni e gioja in petto

a li tifosi che ha innammorato.

***

Nun pòi caccià Mourinho co ‘sta mossa

che nun cià senzo manco in fantasia,

senza aspettà comunque ‘na riscossa.

***

E fà felice ‘gni tifoseria,

tranne sortanto quella giallorossa,

grazzie José, no a chi te manna via.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

23 Novembre 2023

Er novo Tre Fontane

Er novo Tre Fontane

***

Ché adesso ciànno pure er campo novo,

degno così de ‘sta competizzione,

la Champions femminile che in nazzione

solo la Roma cià come ritrovo.

***

Li sparti tutti novi a dà raggione

de un impianto pieno come un ovo,

pe ‘ste regazze, come fusse un covo,

deve tifà la Roma ch’è campione.

***

Daje regà così, senza timore,

sète davero ormai er nostro vanto,

de Roma che a lo specchio viene amoRe.

***

Noi se specchiamo in voi come de ‘ncanto,

voi in campo, noi a tifà, unico er còre

forza la Roma dentro ar novo impianto.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

27 Settembre 2023

27 settembre 1976

27 settembre 1976

 

Francé, nun basta certo ‘sto sonetto,

pe ringrazziatte d’èsse come sei,

campione dentro e fòri a li tornei,

che vale più de ‘gni artro scudetto.

***

Ché Roma co te cià du’ Colossei,

e quinni che ce sta de più perfetto,

da dì pe ripagatte de l’affetto,

che a disegnallo in rima nun potrei.

***

Quello ch’hai dato tu a indossà ‘sta maja,

lo pò sapé sortanto la memoria,

de chi la ama come te in battaja.

***

Chi te dà addosso cerca vanagloria,

nun je va giù, je rode e strilla e raja,

che er nome tuo è già scritto ne la STORIA.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Poesie romaniste

28 Agosto 2023

Romelu Lukaku

Romelu Lukaku

***

Telenovela che cià er lieto fine:

Lukaku è de la Roma grazzie a Pinto,

ar Presidente Friedkin e a chi l’ha spinto,

Mourinho ovviamente come ar cine.

***

Sembrava un miraggio ar più convinto

e invece è tutto vero e quer confine

tra sogno e reartà nun cià più spine,

nun c’è più da sperà a ‘gni piè sospinto.

***

L’attacco se potenzia co ‘st’acquisto,

pure ch’è un prestito ce cambia poco,

ché quer che conta è che, come s’è visto, …

***

… la Roma c’è e vole accenne er foco,

ché troppi “blabblabbà” dar grugno pisto,

vorebbero levaje fede e gioco.

***

Stefano Agostino

***