Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

6 Dicembre 2021

6 dicembre: San Babbo Natale

6 dicembre: San Babbo Natale

***

Babbo Natale, basta la parola,

e penzi ar sacco de rigali e strenne,

ar traino de la slitta co le renne

a un’attesa co un ber groppo in gola.

 ***

La tradizzione vò fàllo discenne

dar Santo turco Mira, San Nicola,

(verzione che nun è manco la sola)

er sei dicembre è er giorno suo solenne.

 ***

Fu ricco in vita, ma donò l’averi

a bimbi poverelli, a l’ospedale

e aiutò la gente co guai seri.

 ***

Er sei dicembre pe quarcuno vale

lo scambio de pacchetti e de penzieri,

come da noi la notte de Natale.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

5 Dicembre 2021

Dar Vangelo der giorno – “preparate la Via der Signore”

Dar Vangelo der giorno:

preparate la Via der Signore”

***

Ar tempo de Tiberio imperatore,

der re Erode, Caifa inzieme a Anna,

li sommi sacerdoti, ma commanna

Ponzio Pilato, ch’è governatore …

***

… pe Israele viè un’artra “manna”,

Giovanni che sta lì, predicatore,

pe preparà la Via a quer Signore,

nato a Betlemme, dentro a ‘na capanna.

***

La voce de chi grida: “Pentimento,

ché gni burone già sarà riempito,

‘gni monte spianerà in avvallamento …

***

… ‘gni tratto storto, raddrizzato, e er fio

de la sarvezza a l’omo, è stabbilito,

lo sconterà Gesù, er Fìo de Dio.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

4 Dicembre 2021

Roma – Inter

Roma – Inter: 0-3

***

Nun c’è da commentalla ‘sta partita,

che nun cià avuto manco mai ‘na storia,

la Roma nun la gioca e pe memoria

ner primo tempo se pò dì finita.

***

Ma fòri da ‘gni artra graduatoria,

‘na cosa vale più de com’è ita,

er tifo de la Sud che da ‘na vita

se merita l’applauso e in più la gloria.

***

Er tifo de chi canta pe novanta,

e pure sotto schiaffo de un tre a zero,

nun smette pe un minuto, tifa e canta.

***

De questo ‘gni tifoso ne va fiero

e orgojoso er còre se ne vanta,

viva la SUD e ‘gni tifoso vero!

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani

Aldo Fabrizi – La dieta

La dieta

***

Doppo che ho rinnegato pasta e pane,

sò dieci giorni che nun calo, eppure

resisto, soffro e seguito le cure …

me pare un anno e sò du’ settimane.

***

Nemmanco dormo più, le notti sane,

pe damme er conciabbocca a le torture,

le passo a immagginà le svojature,

co la lingua de fòra come un cane.

***

Ma vale poi la pena de soffrì

lontano da ‘na tavola e ‘na sedia,

pensanno che se deve da morì?

***

Nun è pe fà er fanatico romano,

però de fronte a ‘sto campà d’inedia,

mejo morì co la forchetta in mano.

***

Aldo Fabrizi

__________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

2 Dicembre 2021

Er solito TRAM-BUS-to

Er solito TRAM-BUS-to

***

S’aricomincia … er solito TRAM-BUS-to,

lo sciopero de autobus e metro,

che gusto c’è si nun se va addietro

incolonnati ar traffico da imbusto.

***

Così che da Sant’Angelo a San Pietro,

ce metti un’ora e mezza, giusto giusto,

er tempo necessario pe dà gusto

ar benzinaro e a chi te lava er vetro.

***

Ché a quer punto arivi prima a piedi

o co qualunque mezzo arternativo,

a meno ch’arinunci o soprassiedi.

***

Solo che si nun ciài beni a l’attivo,

nun pòi campà de rendita e provvedì

a fàtte ’sto TRAM-BUS-to e uscinne vivo.

***

Stefano Agostino

_____________________

***

I sonetti romani,Romanamente

A Santa Bibbiana

A Santa Bibbiana

***

Er due dicembre è pe Santa Bibbiana,

ner gergo popolare ce sta er detto:

“si piove oggi, piove” – strano effetto –

“40 giorni e un’artra settimana”.

***

Così si er due dicembre cià l’aspetto

de celo nero e tira la buriana,

ciài da portà l’ombrello e stà in campana,

fin’ar 10 gennaio benedetto.

***

È la saggezza tutta popolare,

cià pure ‘na postilla d’accidenti,

poche parole, criptiche e amare.

***

Ché si lo sanno pure li parenti,

der fatto de la piogga, armeno pare,

de giorni poi ne piove artri venti.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

1 Dicembre 2021

Bologna – Roma

Bologna – Roma: 1-0

***

‘No stop ch’adesso ce fa propio male,

quanno pareva che s’era riarzata

la testa … ariva qua ‘st’artra mazzata,

co ‘na sconfitta a sdraià er morale.

***

La Roma prenne er go’ imbambolata,

e manca tanto prima der finale,

ma gnente, la cincischia e nun risale,

fin quanno la partita è tramontata.

***

Co strascichi perartro de infortuni

e ammonizzioni de li diffidati,

che fanno a gara quanto inopportuni.

***

‘Na serataccia ch’è ‘na botta in testa,

ma nun cambiamo mó li connotati,

e su ‘sto carro sempre ce se resta.

***

Stefano Agostino

***