Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

24 Gennaio 2022

‘Na gran presa p’er Colle

‘Na gran presa p’er Colle

***

Comincia quinni ‘st’artra pantomima,

de chi sarà er novo Presidente

de la Repubbrica, mica de gnente,

de cui nun se conosce nome e stima.

***

Ar via l’elezzione e er voto assente,

la scheda bianca vince già la prima,

che viè poi da penzà co scritto in rima

a che segnà sur fojo veramente.

***

Se cerca un perzonaggio de decoro,

de indubbie qualità e d’omo terzo,

lontano da l’impicci de ‘gni foro.

***

Ma a trovallo poi mica è ‘no scherzo,

chi tenghi ar Paese e nun a loro,

che già cercallo pare tempo perzo.

***

Stefano Agostino

______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

23 Gennaio 2022

Empoli – Roma

Empoli – Roma: 2-4

***

La Roma vince e lo fa in trasferta,

contro ‘na squadra che regala poco,

e tutto ar primo tempo, cor suo gioco,

ne segna quattro, ma te dà allerta …

***

… ne la ripresa quanno, pressappoco,

sembrava de vedé mezza coperta,

e co ‘na gara tanto più sofferta,

e li du’ go’ presi a smorzà er foco.

***

Doppietta der sor Abraham, poi er terzo

de Oliveira, er quarto de Zaniolo,

ma ner seconno tempo cambia er verzo.

***

Qui conta la vittoria, questo solo,

ché ‘gni artro risurtato era ‘no scherzo,

la Roma ha vinto … e ariprenne er volo.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: “lo Spirito der Signore è sopra de Me”

Dar Vangelo der giorno:

“lo Spirito der Signore è sopra de Me”

***

Un sabbato entrò in sinagoga,

je venne dato un rotolo de Legge

era Isaia e incominciò a lègge,

parola pe parola, senza foga, …

***

“Lo Spirito de Dio” … disse a quer gregge …

“è su de Me, ché Lui m’ha dato toga,

d’annuncià er Regno e toje chi soggioga,

pe dà libberazzione che soregge”.

***

Riavvorze quer papiro benedetto,

co l’occhi su de Lui, tutti a guardallo,

e allora disse: “Quer ch’ho appena letto …

***

… er passo de Isaia, oggi è compiuto”,

e in quer momento, da quer piedistallo,

‘gni omo in assembrea se fece muto.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

I sonetti romani

22 Gennaio 2022

Trilussa – Voi e io

Voi e io

***

Sì, fra me e voi ce córe un gran divario,

come er giorno e la notte, tale e quale,

perché ciavemo tutto diseguale

e la penzamo sempre a l’incontrario.

***

Voi marciate in carozza padronale

e ‘gni giorno cambiate de vestiario,

io, invece, che ciò giusto er necessario,

vado a pedagna e vesto sempre eguale.

***

Voi séte bionna bionna, io moro moro,

voi séte bianca bianca, io nero nero,

voi campate de rennita, io lavoro.

***

Quer che ciò io, nun ce l’avete voi …

Si l’estremi se toccheno davero,

perché nun se toccamo puro noi?

***

Trilussa

______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2021-22

21 Gennaio 2022

Roma – Lecce C.I.

Roma – Lecce: 3-1

***

Nun è mancata un po’ de sofferenza,

quanno che, dopo poco, se va sotto,

sembrava da rifà un artro botto,

come in passato a cui quarcuno penza.

***

Ma poi Kumbulla fa pagà lo scotto,

ar Lecce ch’ha ben retto a l’apparenza,

che dopo er primo tempo, senza la benza,

ne la ripresa sorte bello cotto.

***

Er due è er go’ de Abraham de destrezza,

er tre è de Shomurodov, va de spinta,

er resto è solo mette su ‘na pezza.

***

La Roma passa er turno e qui l’ha vinta,

ce tocca l’inter e tocca stà a l’artezza,

vince ‘sta coppa è come finì quinta.

**

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

20 Gennaio 2022

Progresso in tivvù

Progressi in tivvù

***

T’eri comprato er tivvù ar plasma,

poi l’HD, che te faceva fico,

così ch’er primo, peggio der nemico,

l’hai messo giù in cantina a fà er fantasma.

***

Me chiami e già te n’esci: “Caro amico,

ma ce lo sai ch’er LED mó m’entusiasma?

Córo a comprallo, pure che ciò l’asma,

lo prenno SMART-3D, eppoi te dico.”

***

Ché grazzie a li prodiggi der progresso,

ariverà la quarta dimenzione,

eppoi la quinta, che ne sai adesso?

***

Ma quer che compri è ’na televisione,

mica er programma che rimane un cesso …

da uno a dieci, quanto sei cojone ?!?

***

Stefano Agostino

_____________________

***

I sonetti romani,Romanamente

19 Gennaio 2022

Omicron

Omicron

***

Ce dicheno ch’è solo un’infruenza,

spece pe chi s’è fatto tre vaccini,

corpirà tutti sì, granni e piccini,

ma senza effetti gravi … o guasi senza.

***

Sarà … ma intanto tutti ‘st’indovini,

che lanceno messaggi a ‘gni emittenza,

nun sanno dà er perché c’è l’affruenza

a l’ospedali in preda a li casini.

***

Che Omicron per caso nun sapesse

ch’è solo poco più de un raffreddore,

e se ne frega de balle e promesse?

***

Fatte più dar politico impostore,

che nun ce sa spiegà co frasi annesse,

perché co ‘no stranuto ce se mòre.

***

Stefano Agostino

_____________________

***