Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

21 Ottobre 2018

Dar Vangelo der giorno: “sedé a la destra e a la sinistra

Dar Vangelo der giorno: “sedé a la destra e a la sinistra”

***

Così a Gesù, e Giacomo e Giovanni,

je chiesero: “Concedice, Signore,

de stà a sedé ne la Gloria e l’Onore,

de fianco a Te, ner Regno senza inganni”.

***

Gesù arispose: “Fateme er favore,

sedé vicino a Me, in artri panni,

nun sta a Me dillo, no, e gnente affanni,

lo sa solo Mi’ Padre, er Creatore.

***

 Chi vole èsse er più granne fra de voi,

se faccia servo e l’urtimo tra tutti,

Me segua e, inzieme a Me, faccia un ber “Noi”.

***

Anch’Io nun so’ venuto p’artri frutti

 che nun sia offrì la Vita, e così poi

pe riscattà peccati a belli e brutti”.

***

Stefano Agostino

_______________________________

***

  1. Così a Gesù, e Giacomo e Giovanni,
    je chiesero: “Concedice, Signore,
    de stà a sedé ne la Gloria e l’Onore,
    de fianco a Te, ner Regno senza inganni”. … (continua)

    Comment by Stefano — 18 Ottobre 2015 @ 08:10
  2. Con questo bellissimo Vangelo Gesù ci invita ad essere più umili!
    Buona serata.

    Comment by letizia — 21 Ottobre 2018 @ 19:50

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>