Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for the ‘Schegge di vita’ Category

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

8 Marzo 2021

8 marzo

8 marzo

***

È l’otto marzo: festa de la donna,

pallini gialli e fiori su ’gni cosa,

l’artra metà der celo, quella rosa,

gioca centrale, nun solo de sponna.

***

Ma nun abbasta un ramo de mimosa

o da trattalla un giorno da madonna,

pe onorà chi porta tacchi e gonna,

ché tocca rispettalla come sposa.

***

Motivo che fa riguardà ’sto giorno,

come ’na ricorenza de un inganno,

ch’è bene da levasselo de torno.

***

Pe aspettà quer tempo e er capodanno,

in cui ’sta festa nun farà ritorno,

essenno 8 marzo tutto l’anno.

***

Stefano Agostino

______________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

7 Marzo 2021

Dar Vangelo der giorno: “la cacciata de li mercanti dar Tempio”

Dar Vangelo der giorno:

“la cacciata de li mercanti dar Tempio”

***

Fece ‘na frusta co le cordicelle,

cacciò così li mercanti dar Tempio,

gridanno: “Ch’è ‘sto schifo? Ch’è ‘sto scempio?

Portate via colombe e pecorelle!”

***

A li giudei je fece: “Bell’esempio

che date ar Padre Mio co tutte quelle

monete, invece de usà favelle,

pe convertì er peccatore e l’empio!”

***

Allora quelli lì vollero un segno,

je disse: “In tre giorni, l’arifaccio

si distruggete er Tempio in marmo e legno”.

***

Era pe dì che Lui sarebbe morto,

(er Tempio era er Suo Corpo) co l’allaccio

a li tre giorni dopo da Risorto.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

5 Marzo 2021

Un barzo avanti

Un barzo avanti

***

L’umanità farà un barzo avanti,

quanno cancellerà dazzi e frontiere,

quann’eliminerà stati e bandiere,

tojenno li confini a tutti quanti.

***

Lo so ch’è l’utopia der mio mestiere,

de un poeta da li sogni infranti,

ché l’omo nasce p’èsse sempre “anti”,

portato a parteggià pe propie schiere.

***

A parte l’utopia e a parte er sogno,

un vero passo avanti benedetto,

se pò riuscì a fà, ce n’è bisogno.

***

È cancellà ‘gni inzurzo fanatismo,

che se pò fà gettanno ar gabbinetto,

l’idea che partorisce un quarche “ismo”.

**

Stefano Agostino

_________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

1 Marzo 2021

52 anni de matrimonio

52 anni de matrimonio

***

Anni cinquantadue de matrimonio,

a dillo serve guasi er dizzionario,

da quanno voi, GABRIELLA e ILARIO,

avete detto: “SÌ”, fresco de conio.

*** 

’Sto giorno che sta su quer calennario,

de chi è ricco, senza patrimonio,

che pure in mezzo a ‘sto pandemonio,

festeggia pe ’gni giorno der diario.

***

Er calennario ch’è sortanto er vostro,

co date scritte in due, sempre a braccetto,

o anche in quattro, a mettece der nostro.

***

E co VOI genitori ’sto sonetto,

nun pò che ringrazzià er Padrenostro

p’er PRIMO MARZO, giorno benedetto.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

28 Febbraio 2021

Dar Vangelo der giorno: “la Trasfigurazzione

Dar Vangelo der giorno: “la Trasfigurazzione”

***

Gesù, co Pietro, Giacomo e Giovanni,

salì sur monte Tabor, quann’a un tratto,

er vórto Suo, come da luce ratto,

s’accese a sprenne co abbiti e panni.

***

E a quer punto, in quer momento esatto,

Mosè e Elia apparzero sì granni,

pe chiacchierà co Lui, seconni o anni,

’na nube l’attorniò e detto, fatto …

 ***

… da lei sortì ’na voce … era de Dio,

che disse: “In Lui, Me so’ compiaciuto,

dateje ascorto, ché questi è er Mi’ Fìo”.

***

Tutto scomparve eppoi, in quer minuto,

Gesù fece: “Finché ce sto qui Io,

nun riccontate de quant’è accaduto”.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

24 Febbraio 2021

Boccata d’aria

Boccata d’aria

***

Esco da ’sto cemento e sto in terazzo,

p’arigalamme un mozzico de celo,

che s’è ridotto a poco più de un velo,

coperto da le grate der palazzo.

***

Ma da quassù, sfidanno pure er gelo,

me metto a guardà er monno e me sollazzo,

l’inzieme de colori a fà un arazzo,

che cià ’na vita vera ’ndentr’ar telo.

***

Me vedo l’orizzonte in porporina,

che friccica de luce immagginaria,

che ’ndó sto io, nemmanco in cartolina.

***

E propio su ’sta scena planetaria,

co un sorzo in bocca d’aria libbertina,

m’è già passata un’ora … l’ora d’aria.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

I sonetti romani,Schegge di vita

21 Febbraio 2021

Dar Vangelo der giorno: “Gesù tentato dar diavolo”

Dar Vangelo der giorno: “Gesù tentato dar diavolo”

***

Gesù se ritirò in mezz’ar deserto

e ciarimase pe quaranta giorni,

er diavolo, venuto da li forni,

allora lo tentò e je disse: “Sverto …

 ***

… dije a ’sti serci qui ne li dintorni,

de diventà der pane, ma Lui, certo:

“Nun vive sol de pane l’omo esperto,

cià la Parola, e che co Lei s’adorni!”.

***

Er diavolo provò a tentallo ancora,

mostrannoje er potere e la ricchezza,

simmai Gesù je se prostrasse allora.

***

Ma Lui lo ricacciò ne la schifezza,

da ’ndó veniva e subbito de fòra

un coro d’angeli je fece: “Artezza”.

***

Stefano Agostino

___________________________

***