Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

30 Aprile 2017

Dar Vangelo der giorno: “Gesù e li discepoli de Emmaus

Dar Vangelo der giorno: “Gesù e li discepoli de Èmmaus”

***

De fronte a du’ discepoli in cammino,

a Èmmaus diretti, a fà ritorno,

venne Gesù, risorto, loro attorno,

ma nun l’ariconobbero perzino.

***

Parlò co loro, come a daje aggiorno

de segni der volere der Divino,

l’accompagnò e li seguì vicino,

fin ar tramonto a sera de quer giorno.

***

Je chiesero: “Dài fermete da noi,

se sta a fà bujo”. E fu così. Ma a cena

Gesù, spezzanno er pane, disse: “A voi” …

***

E solo allora, a quela vista piena,

vedettero Gesù che a un tratto, poi,

sparì da loro, dopo quela scena. 

 ***

Stefano Agostino

________________________________

***

  1. De fronte a du’ discepoli in cammino,
    a Èmmaus diretti, a fà ritorno,
    venne Gesù, risorto, loro attorno,
    ma nun lo riconobbero perzino. … (continua)

    Comment di Stefano — 4 Maggio 2014 @ 07:19
  2. Il Vangelo di oggi ci dice che gli apostoli hanno riconosciuto Gesù quando ha spezzato il pane: è l’insegnamento ad accogliere i bisognosi!
    Buona Domenica.

    Comment di letizia — 30 Aprile 2017 @ 16:41

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>