Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

31 Ottobre 2015

Motivi validi pe festeggià ‘sto 31 ottobre

Motivi validi pe festeggià ‘sto 31 ottobre

***

Ce sò motivi validi, no er nero,

pe festeggià cor dorce e ‘no scherzetto,

‘sto giorno d’oggi, ma no pe l’oggetto

che “halloween” qui c’entra solo zero.

***

Annanno a guardà mejo quest’aspetto,

de zucca vòta una c’era, è vero,

ma er Consijo ha detto: “Sì, lallero!”

S’è sciorto tutto assieme e co un coretto.

***

E streghe e maghi e scheletri e sconvorti,

ce stanno pure qua, ma no a la festa

de tombe e cimiteri e zombie e morti.

***

Sò quanti hanno campato a fregandò,

pe l’artra cosa che oggi s’aresta,

er magna-magna italico a l’EXPO.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Ce sò motivi validi davero,
    pe festeggià cor dorce e ‘no scherzetto,
    ‘sto giorno d’oggi, ma no pe l’oggetto
    che “halloween” qui c’entra solo zero. … (continua)

    Comment by Stefano — 31 Ottobre 2015 @ 07:57
  2. E’ bello festeggiare (?) la chiusura dell’expo: ce l’hanno fatte a fette e finalmente basta! Ora smontano tutto, così ci mangiano ancora. Ma questa è l’Italia!
    Buon sabato a tutti!
    ……

    SEMPRE FORZA ROMA (speriamo bene, io non sono ancora convinta)

    Comment by letizia — 31 Ottobre 2015 @ 11:25

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>