Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

8 Gennaio 2016

Kim Jong … BOOM

Kim Jong … BOOM

***

In un monno de matti su ar governo,

ce mancava ‘sto ciuffo a ceralacca,

er coreano co la bomba H,

 che fa l’esperimenti de l’Inferno.

***

Se vò difenne contro chi l’attacca,

la giustificazzione da l’interno,

ah, certo, un ber sistema, e er monno esterno

grazzie a ‘sto genio, affonna ne la cacca.

***

Ma senti a me … come te chiami, a coso

ché manco me ne frega più de tanto,

te do un conzijo, quanto mai prezzioso.

***

Pòi fà così, la bomba cor rinculo,

prova ‘st’esperimento, metti er guanto,

e ta la infili accesa dentr’ar culo !!! 

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. In un monno de matti su ar governo,
    ce mancava ‘sto ciuffo a ceralacca,
    er coreano co la bomba H,
    che fa l’esperimenti de l’Inferno. (continua)

    Comment di Stefano — 8 Gennaio 2016 @ 07:48
  2. Io vorrei sapere certa gente che c’ha in testa! Dire che sono str…i è poco.
    Buona giornata.

    Comment di letizia — 8 Gennaio 2016 @ 11:22
  3. Nun ce sta gniente da fa’, le dittature porteno sempre a a li guerafonnari. La prima cosa che penzeno e fanno, è armasse pe difenne er sòlo patrio e ‘ntanto fanno li casi propi a danno de artri stati.

    Comment di 'svardo AsR '929 — 8 Gennaio 2016 @ 13:55
  4. Penziero der giorno: Penzo che si Totti nun avesse subito l’incidente, pe’ cui porta ‘n sacco de chiodi e de viti, avrebbe avuto meno ‘nfortuni, perché pe’ quello, de sicuro, ha cambiato posture causa de strappi muscolari. De conseguenza ‘a Roma sarebbe ‘n’artra cosa.

    Comment di RomamoR AsR '929 — 8 Gennaio 2016 @ 14:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>