Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

8 Novembre 2016

USA la capoccia

USA la capoccia

***

Così stanotte tutto quant’er monno

terà l’occhi puntati ar voto USA,

la scerta Clinton-Trump, a la rinfusa

accennerà tivvù a lo sprofonno.

***

Dipennerà er futuro, a urna chiusa,

chi vincerà e l’americani vonno, 

ce tiè un po’ tutti sveji e leva er sonno,

ché commannà le stelle e strisce è scusa …

***

… pe governà la Tera tutta quanta,

e si a la Casa Bianca ce va “quello”

co tutto che poi lei nun è una santa …

***

… s’arischia che quer coso, ber capello,

ner giro de ‘na notte, er gallo canta,

manna er pianeta intero a lo sfracello.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. Così stanotte tutto quant’er monno
    terà l’occhi puntati ar voto USA,
    la scerta Clinton-Trump, a la rinfusa
    accennerà tivvù a lo sprofonno. … (continua)

    Comment di Stefano — 8 Novembre 2016 @ 08:37
  2. Già……non mi piacciono nessuno dei due, ma sinceramente al peggio preferisco il male cioè Clinton. Spero con tutto il cuore che gli americani votino per lei è non per quel manichino imbalsamato!

    Comment di laura — 8 Novembre 2016 @ 09:01
  3. Bongiorno. “Ammazza, ammazza so’ tutti ‘na razza”. Classico detto ‘n vòga da li tempi passati e bòno p’ogni occasione.
    Ce hanno libberati e pure colonizzati.

    Comment di 'svardo AsR'29 — 8 Novembre 2016 @ 09:31
  4. Il mondo sta messo proprio male se questi sono i pretendenti al trono americano! Poveri tutti noi.
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 8 Novembre 2016 @ 09:36

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>