Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

10 Aprile 2017

Le straggi ne le Chiese

Le straggi ne le Chiese

***

Vijacco, infame e nun t’ho detto gnente

pe te nun ciò un inzurto ch’è appropiato,

chi se fa esplode pe fà un attentato

e ammazzà l’umanità innocente.

***

Er peggio pe ‘sto zozzo dichiarato

è fàlla in de ‘na Chiesa tra la gente

che sta a pregà pe un Dio che veramente

pe Amore nostro Lui ce s’è ammazzato.

***

Er mio è un Dio che predica er perdono,

pure contro de te che la violenza

ce l’hai ner DNA e già so’ bono.

***

Tu che nun ciài né dignità e decenza

che meriti l’inferno prono ar trono

der diavolo de cui tu ciài l’essenza.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Vijacco, infame e nun t’ho detto gnente
    pe te nun ciò un inzurto ch’è appropiato,
    chi se fa esplode pe fà un attentato
    e ammazzà l’umanità innocente. … (continua)

    Comment by Stefano — 10 Aprile 2017 @ 08:57
  2. Nelle tue parole c’è l’indignazione e il disgusto di tutti noi!

    Comment by Silvio — 10 Aprile 2017 @ 09:02
  3. Nessuna pietà per questi che sono solo assassini della peggiore specie. Una Preghiera per tutte le vittime di questi massacri.
    Buona giornata.

    Comment by letizia — 10 Aprile 2017 @ 10:45
  4. Bongiorno dovrebbe esse’ dopo ‘a Domenica d’e Parme, giorno che precede ‘a morte e resurrezzione de Cristo Sarvatore. Invece è ‘na giornata de tristezza e de preghiera pe le vittime de quer vile attentato.
    N’a mia preghiera m’associo ar soggetto de Israele e prego ‘n DIO vendicativo, che riduca ‘n porvere tutti st’indemoniati, credenti e fedeli a ‘n dio farzo, proveniente da Satana.
    Sieno stramaledetti e che vengano cacciati da tutto er monno. Nun so’ degni de perdono.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 10 Aprile 2017 @ 13:27

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>