Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

10 Giugno 2020

Er complottista

Er complottista

***

Dietro a ‘gni cosa ce vede l’inganno

e pe qualunque fatto cià la pista,

ch’è quella giusta, ce aguzza la vista,

ner mentre tutti l’artri nun lo sanno.

***

E come gnente cià pronta la lista

de tutti quelli che certo ce stanno,

che sò coinvorti, architettato er danno,

ma lui li sgama, è nato “complottista”.

***

Appena che succede ‘na quar cosa,

già t’ha scoperto er trucco e chi c’è dietro,

de prove ce n’ha sempre eppure a iosa.

***

E cià le chiavi che, manco San Pietro,

de la sua verità ch’è clamorosa …

ma è bene staje sempre a più de un metro!

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Dietro a ‘gni cosa ce vede l’inganno
    e pe qualunque fatto cià la pista,
    ch’è quella giusta, ce aguzza la vista,
    ner mentre tutti l’artri nun lo sanno. …

    Comment by Stefano — 10 Giugno 2020 @ 05:00
  2. Non c’è un complotto dietro a qualunque evento, è anzi statisticamente probabile che vi sia solo dietro a pochissimi fatti. Il più delle volte il movente di un avvenimento sono la natura umana avida e ambiziosa, ignoranza, egoismo, corruzione, sete di potere, razzismo. Se l’Amazzonia brucia non è un complotto, è l’avidità la causa. Se però uno dei criminali più pericolosi è anche uno degli uomini più potenti del pianeta allora motivi per preoccuparci, sospettare e temere ne abbiamo in abbondanza.

    Comment by Silvio — 10 Giugno 2020 @ 10:27
  3. Io non sono complottista, però è vero che accadono certe cose che sono provocate ad arte per sovvertire le democrazie dei vari Paesi: la storia ne è piena!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 10 Giugno 2020 @ 13:47

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>