Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

13 Ottobre 2020

Ciao Enzo Totti

Ciao Enzo Totti

***

Che ‘sta città cià da èssete grata,

pe quer rigalo  (questo quer che penzo),

che inzieme a lei, Fiorella, co te, Enzo,

j’avete fatto è cosa dichiarata.

***

Rigalo ch’oggi cià un dolore intenzo,

pe avette perzo e c’è chi l’ha negata

‘sta pandemia e la gente ch’è malata,

chissà che oggi nun capisca er senzo.

**

Dolore sia pe te che pe Francesco

e tutta quanta intera la famìa,

che a dillo nun abbasta er romanesco …

***

… quant’è bastarda e più ‘sta malatia,

che a spiegallo mejo nun ce riesco.

Ciao Enzo … fa’ bon viaggio  e così sia.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Che ‘sta città cià da èssete grata,
    pe quer rigalo (questo quer che penzo),
    che inzieme a lei, Fiorella, co te, Enzo,
    j’avete fatto è cosa dichiarata.

    Comment by Stefano — 13 Ottobre 2020 @ 05:09
  2. Condoglianze all’immenso Capitano che piange l’addio del papà!

    Comment by Silvio — 13 Ottobre 2020 @ 10:17
  3. Un grande abbraccio a Fiorella, Francesco, Riccardo e a tutta la famiglia del nostro grande Capitano!

    Comment by letizia — 13 Ottobre 2020 @ 12:56

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>