Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

14 giugno 2017

Mister Di Francesco

Mister Di Francesco

***

Che se chiamasse “Mister Di Francesco”

e no Eusebio, nun è tu’ fratello,

in sala stampa, dico, e er senzo è quello

de mantené un distacco più tedesco.

***

Professionalità, no er gran bordello

de tutti amichi finti e er romanesco,

s’ha da chiamà er tecnico a ‘sto desco

sinnò pòi sempre intervistà a Formello.

***

È un tipo serio lui, l’ex giocatore,

già in questo se distingue nettamente

da l’artro ch’era er suo predecessore.

***

E va chiamato appunto seriamente

adesso è Di Francesco allenatore,

er resto conta zero fratto gnente.

***

Stefano Agostino

***

  1. Che se chiamasse “Mister Di Francesco”
    e no Eusebio, nun è tu’ fratello,
    in sala stampa, dico, e er senzo è quello
    de mantené un distacco più tedesco. … (continua)

    Comment by Stefano — 14 giugno 2017 @ 08:06
  2. Cominciamo una nuova avventura: in bocca al lupo Eusebio Di Francesco!!!!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 14 giugno 2017 @ 10:22
  3. Un uomo con carisma e personalità che conosce bene l’ambiente dove lavorerà. Un tecnico con idee di calcio molto precise che crede nel lavoro e nel gruppo! Speriamo sia l’uomo giusto… Bentornato Eusebio!!!

    Comment by Silvio — 14 giugno 2017 @ 11:14
  4. Bon pranzo. E vai, c’è sta d’accoje er nòvo “mister” allora viva e benvenuto a Di Francesco. Purtroppo, tengo paura che ce sarà sempre er solito scontento. DAJE EUSEBIO!!! Già ce lo sai che a Roma ‘a vita è dura.

    Comment by Romamor AsR'29 — 14 giugno 2017 @ 11:22

Lascia un commento

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>