Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

14 Agosto 2012

A seguità a ‘sto ritmo

A seguità a ‘sto ritmo

***

A seguità a ‘sto ritmo e co ‘st’andazzo,

nun ciò nemmeno un dubbio, so’ sicuro,

veloci stamo annà addosso a quer muro

de consegnà er Paese in mano a un pazzo.

***

A continuà così, quest’è er futuro:

politica ch’è solo de palazzo,

‘ndò regna er più furfante e l’intrallazzo

è stile der più casto e der più puro.

***

Ce l’ha inzegnato, infatti, anche la storia,

come finisce ‘na democrazzia,

solo che nun ciavemo gran memoria.

***

E nun ce vò chissà che fantasia,

su come pò finì e co quale gloria

l’Itaja si governa la pazzia.

***

Stefano Agostino

____________________________ 

  1. Se dice che so’ “corsi e ricorsi storici”. Quanno un popolo nun sa amministrasse la Democrazia, questa addiventa Plutocrazia (andove a soffri’ è sempre er popolo) infinacchè nun ariva uno che fa piazza pulita e se mette a commanna’ da solo co’ la Dittatura. Praticamente è come anna’ “da la padella a la brace”. Li partiti litigaveno ner 1918/1922 e è arivato Mussolini. Ce volemo arifa? Basta anna’ avanti così.

    Penziero der giorno:
    “Lazio-Inter (OOH NOOO) più finta dell’arbitraggio di Cammarelle alle Olimpiadi.”

    Comment by 'svardo — 14 Agosto 2012 @ 10:31
  2. … bello er sonetto, e condivido in tutto e per tutto il commento di ‘Svardo … Buon Ferragosto

    Comment by Elio Malloni — 14 Agosto 2012 @ 11:24
  3. Mala tempora currunt: come finirà, ci dobbiamo preoccupare?
    Grazie ‘Svardo per il pensiero del giorno!

    Comment by letizia — 14 Agosto 2012 @ 18:08
  4. ‘svardo, la “s” ha da esse’ minuscola perché ar posto de la “O” maiuscola ce sta l’apocofe che tronca er principio de la parola.
    Ah ‘svardoooo!

    Comment by 'svardo — 14 Agosto 2012 @ 18:29

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>