Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani

6 Ottobre 2012

Li mercoledì de la marchesa – Trilussa

Li mercoledì de la marchesa

***

Lei resta a casa ‘na giornata sana

pe riceve l’amiche conoscente:

un sacco de signore appartenente

a la più mejo società romana.

***

Dice ch’è un’abbitudine mondana

che le signore ciànno espressamente,

pe poté parlà male de la gente

a un giorno fisso de la settimana.

***

E io che servo er tè ne sento tante,

si quarchiduna tarda un momentino

è brutta, è chiacchierata, cià l’amante…

***

Robba da chiodi. E, invece, quanno ariva,

“Eh, ‘sto gran monno quant’è piccinino,

‘Sta bona società quant’è cattiva!”

***

Trilussa

_______________________

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>