Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Clip art

20 Ottobre 2012

Cromosoma

  1. Ner 1919 Puccini metteva in musica ste parole:
    Sole che sorgi,
    libero e giocondo,
    sui colli nostri,
    i tuoi cavalli doma:
    Tu non vedrai
    nessuna cosa al mondo
    maggior di Roma.
    Ho messo l’anno pe evita’ de fa confusione politica.
    Seppure nun so’ de 7 generazzioni e so’ solo la prima, tengo sempre le radici da ‘n’antra capitale de l’Impero, quella d’Occidente.

    Comment di 'svardo — 20 Ottobre 2012 @ 15:59
  2. E beh, Puccini era un grande, sapeva quello che diceva!

    Comment di letizia — 20 Ottobre 2012 @ 16:16
  3. Pensavo di avere i cromosomi XX, come tutte le appartenenti al genere femminile, ma magari se li guardo al microscopio a contrasto di fase, li trovo GIALLI A PALLINI ROSSI.

    Comment di principessa — 22 Ottobre 2012 @ 09:44

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>