Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Frammenti di Roma,I sonetti romani

16 Novembre 2012

Le statue parlanti

Le statue parlanti

***

Anticamente a Roma er popolino,

seconno quelli bravi e benpenzanti,

faceva diventà statue parlanti

arcune icone in marmo e travertino.

***

Appiccicanno li foji volanti

grazzie a l’aiuto de ‘no scribbacchino,

sur busto de Marforio o de Pasquino,

lanciava ‘sti messaggi a li passanti: …

***

… contr’er governo e centri de potere,

senza ‘gni schermo o tipo de cenzura,

vernacolà e pijanno p’er sedere.

***

E ancora oggi c’è chi cià premura

de impecettà ste statue pe mestiere

a eternizzà ‘st’usanza e ‘sta curtura.

***

Stefano Agostino

_____________________________

  1. L’angoletto “A piacere”? Ecco la pecetta da attacca’ a ‘na statua, magara propio sur faccione a la “Bocca de la Verità”:
    “Ancora a chiede voti a l’elezzioni? Er popolo s’è rotto li coj….”
    Er penziero der giorno:
    “Per fortuna alcune imprese ancora producono i venerdì.”;
    però, possin’acciaccalle, fabbricheno pure er Lunedì.
    Vabbe’, stavòrta speramo d’esse’ contenti er Lunedì sera. E in questa speranza dimo: FORZA ROMA!!!

    Comment di 'svardo — 16 Novembre 2012 @ 09:19
  2. Io un’idea ce l’avrei…. sulla statua dell’arcangelo Michele a Castel Sant’Angelo, io metterei sta scritta:

    ”cercasi angelo custode …il mio si è licenziato ieri”

    Ciao poeta!

    Comment di stefania — 16 Novembre 2012 @ 09:50
  3. Credo che de ‘sti tempi se le statue parlassero la prima parola che proferirebbero sarebbe “vaffanculooo”, indignate anche loro pe’ la finaccia che avemo fatto…

    Comment di Silvio — 16 Novembre 2012 @ 10:30
  4. Me manca la fantasia pe’ di’ la mia, per fortuna ce state voi. SEMPRE FORZA ROMA!

    Comment di letizia — 16 Novembre 2012 @ 12:10

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>