Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

29 Dicembre 2012

Giochi natalizi

Giochi natalizi

***

“È uscito er due?”- “E quanto ar tombolino?”

“Quaterna è stata fatta?” – “E li zeppetti”,

la Tombola nun cià cacazibbetti,

pe quelli ce sta er “Bridge” o, ar più, er “Ramino”.

 ***

Poi un “Sette e mezzo” o “Piatto” e si permetti,

“Mercante in fiera”, “Stoppa” eppoi  “Perlino”,

“Las Vegas” co ’na ”Bestia” ch’è un casino,

“Sartacavallo” co li tre mucchietti.

 ***

Sotto Natale, ’gni anno è tradizzione,

riunisse pe giocà e fà ’na “cartata”,

tra mannarini, nocchie e panettone.

 ***

Poi pe contà li spicci e la puntata,

co chi va in puzza o chiede spiegazzione

se gioca zero e passa la serata…

***

Stefano Agostino

_____________________

  1. Ma ando’ le trovi più ste riunioni condominiali de ‘na vòrta? S’organizzaveno a turno ner palazzo e se rideva de chi s’era magnato la tombola perché sordarello nun aveva capito er numero suo. Ogni gruppo famijare portava quarchecosa, se cenava ‘nsieme e poi se giocava. A la fine: lenticchie e cotechino spumante e… TANTI AUGURI!!!
    Magara er giorno dopo se litigava pe ‘na str…anezza.

    Comment di 'svardo — 29 Dicembre 2012 @ 10:24
  2. La tombola è il gioco più noioso del mondo, in vita mia non ho mai vinto una volta.
    Ma davvero tanti anni fa si facevano riunioni condominiali per giocare?
    Beh buon sabato a tutti e sempre FORZA ROMA, che stanotte alle due e trenta, ora locale, è atterrata a Orlando.

    Comment di letizia — 29 Dicembre 2012 @ 11:56
  3. Si, Leti’, ma era prima de la guera. Allora, chi nun era signore e abbitava ne le case urtime fabbricate, nu teneva i termosifoni, s’accenneva er focone (braciere) e ce se buttaveno le cocce de li mandarini pe profuma’ l’aria. Magara er giorno dopo te svejavi cor mar de testa.
    Apposta dico che: li poveri de mo so’ ricchi, arispetto de quelli de quer tempo.
    Ce s’aiutava uno co l’antro, ner mentre mo’ nun te se fila gnisuno.

    Comment di 'svardo — 29 Dicembre 2012 @ 13:08
  4. Grazie ‘svardo della risposta. Forse prima la gente era più aperta e disponibile verso il prossimo.

    Comment di letizia — 29 Dicembre 2012 @ 20:54

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>