Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

21 Febbraio 2013

L’urtimo giorno de campagna elettorale

L’urtimo giorno de campagna elettorale

***

A me de la campagna elettorale,

quello che più me piace e a cui do ascorto,

restanno sempre concentrato e assorto,

è er giorno prima ar voto ch’è speciale…

 ***

Perché chi m’ha imbottito e m’ha sconvorto

co le promesse da Babbo Natale,

s’ha da stà zitto e a la tivvù o ar giornale

’gni tipo de comizzio je viè sciorto.

 ***

Ché ’sto silenzio serve a me elettore

pe damme modo bene e io arifletto

su chi devo votà e sceje er mijore.

 ***

E io so’ certo e guasi ce scommetto,

che tutto oggi faccio er penzatore,

e poi domani voto … (er gabbinetto!)

***

Stefano Agostino

______________________

  1. Bon Giovedì a tutti.
    La campagna o propaganda elettorale de ‘sta tornata, è stata ‘n guazzabbujo de sigle, promesse,le più nun mantenibbili senza torna’ a lo sfacello.
    Me l’aricordo tutte, dar 1946: Referendum “Repubbrica o Monarchia”, Politiche, Amministrative, Referendum Divorzio ecc..; ma un casino come ‘stavòrta nun l’ho mai assistito. Tanti cambi de partito, tante sigle nòve che ricongiungeranno a dove so’ sortite. Pe falla breve è lo schifo de lo schifo.
    DICHIARO CHE NUN VOTERO’!!!

    Comment by 'svardoASR'29 — 21 Febbraio 2013 @ 11:05
  2. PERCHE’? PERCHE’ NUN C’HO CAPITO ‘NA MAZZA.

    Comment by 'svardoASR'29 — 21 Febbraio 2013 @ 11:07
  3. BELLISSIMO!!!!!
    Io voto ANTONIO LA TRIPPA!
    ….
    mo ariva er principe giordano (ma nun è mica lazziale pure lui!)

    Comment by letizia — 21 Febbraio 2013 @ 12:02
  4. Letizia, Svardo e Silvio. Un grazie speciale per esserci. Vi do una piccola chicca. Sto pensando di mollare. Ma il fatto che ci sia ancora qualcuno come voi che commenta e si fa vivo ogni giorno nel mio sito, mi dà la carica per continuare. Grazie di cuore.

    Comment by Stefano — 21 Febbraio 2013 @ 13:00
  5. Carissimo Stefano, innanzi tutto tengo a precisarti che intervenire su Roma in rima, per me, è grandissimo piacere, che però non deve obbligarti a sfornare rime quotidianamente. NOn sei Dommeneddio che devi darci il pane quotidiano.
    Morale: Non sei obbligato o sentirti in colpa se ti senti di mollare per stanchezza o per altri motivi tuoi personali.
    Finchè durerai io ci sarò e, quando vorrai cessare, rimarrò grato per la compagnia che mi fatto. Rimane sempre il collegamento in FB e per gli eventi romanisti, ai quali penso non mancherai, ci incontreremo nelle pagine dell’altro sito che ci aggiorna sui fatti di casa ASRoma.

    Comment by 'svardoASR'29 — 21 Febbraio 2013 @ 16:20
  6. Sté anche per me é un piacere commentare i tuoi sonetti, sempre divertenti e originali! Se non te la senti piú di scriverne e pubblicarne ancora, allora interrompi, non devi farti scrupoli se continuare diventa per te un peso. Il fatto che i commenti siano nel tempo diminuiti non deve, dal mio modesto punto di vista, influenzare le tue scelte: ció perché da un lato il piacere di scrivere é una gratificazione intima, personale, e dall´altro perché tante persone potrebbero leggerti e apprezzarti senza necessariamente commentare…

    Comment by Silvio — 21 Febbraio 2013 @ 17:39
  7. Caro Stefano, ti ringrazio per i sonetti che scrivi quotidianamente e che io (e non solo io) apprezzo tantissimo. ‘svardo e Silvio hanno detto tutto quello che anche io penso. Ma, per piacere, non smettere del tutto di scrivere su questo blog, se non te la senti tutti i giorni, fai tre volte a settimana o come credi meglio. Mi piace tanto leggere anche “a piacere” e “il pensiero del giorno”, questo è ò’unico blog cge frequento, perciò……Ciao, sei grande!

    Comment by letizia — 21 Febbraio 2013 @ 21:01
  8. PS. Mi sono cancellata da FB, pertanto, non saprei più dove trovarti.

    Comment by letizia — 21 Febbraio 2013 @ 21:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>