Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

25 Marzo 2021

La Divina Commedia

La Divina Commedia

***

Nel mezzo del cammin di nostra vita …

… l’amor che move il sole e l’altre stelle”.

tra l’opere de l’omo, le più belle,

questa de certo la mia preferita.

***

Perzino a scòla, fatta da ribbelle,

studianno pe strappà quer sei d’uscita,

a lègge la “Commedia” più ardita,

sentivo un’emozzione come a pelle.

***

Inferno, Purgatorio, Paradiso,

quarcosa de tarmente gigantesco,

che pare che Dio stesso ha condiviso.

***

‘Gni verzo, dar più arto ar più grottesco,

te porta dentr’ar canto e, a l’improviso,

 te trovi immerzo ner viaggio dantesco.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. “Nel mezzo del cammin di nostra vita …
    … l’amor che move il sole e l’altre stelle”.
    tra l’opere de l’omo, le più belle,
    questa de certo la mia preferita.

    Comment by Stefano — 25 Marzo 2021 @ 06:26
  2. A distanza di sette secoli ancora si studia il significato di molti dei versi della Divina Commedia, che è un’opera così alta e complessa che ho sempre pensato che dietro la sua realizzazione vi fosse un’ispirazione divina, soprannaturale.

    Comment by Silvio — 25 Marzo 2021 @ 09:10
  3. La Divina Commedia è un poema incredibile e stupendo, ispirato da Dio, da leggere, rileggere e meditare, del più grande poeta di tutti i tempi!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 25 Marzo 2021 @ 10:45

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>