Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

23 Aprile 2013

Seduta … comune

Seduta … comune

***

Te credo che ’sto tempo nun accenna

a mijorà nimmanco de un’anticchia,

se vole conformà, e piovenno nicchia,

a quer che sta a accadé dentr’a ’sta Geenna.

***

Ce l’ho cor Parlamento che giochicchia,

mentre l’Italia rischia la cotenna,

fa finta de lottà, ma nun se spenna,

ar massimo, ce sta chi se mordicchia.

***

E intanto ’sto Paese sta a annà a fonno,

sur lastrico che guasi ce s’affaccia,

ma a questi che je frega de ’sto monno.

***

E pure che ce perdeno la faccia

co l’elettori, illusi come vonno,

basta ch’er culo la portrona abbraccia.

***

Stefano Agostino

_____________________ 

  1. I musicanti del Titanic me sembrano ‘sti politici! Famiglie disperate, imprese che falliscono, istituzioni pubbliche senza risorse economiche, e dalla politica solo aria fritta, chiacchiere, litigi, ripicche, vendette, personalismi, polemiche! Giocano col fuoco…

    Comment di Silvio — 23 Aprile 2013 @ 09:34
  2. Ma che vogliono una guerra civile? Sono degli schifosi che dovrebbero stare in galera, dal primo all’ultimo.

    Comment di letizia — 23 Aprile 2013 @ 12:40
  3. Carma e tranquillità, er popolo nun è ancora pronto a movese. So’ ariusciti a metteje er bavajo e le catene. Nun ce so’ più li Spartaco , la controfigura: Beppe Grillo, che ci’ha provato, so’ ancora ‘na vòrta a mettelo ‘n ridicolo.
    Er casino poteva succede’, si er popolo era pronto, co la rielezzione de Napolitano. Finacchè er popolo se lagna, nun succederà ‘na mazza.
    Vale pure pe la ASRoma, che pe sveja’ la squadra tòcca arifa’ come ner 2001, dopo la partita co l’Atalanta de Coppetta Italia, ancora nun TIM.

    Comment di 'svardoASR'29 — 23 Aprile 2013 @ 16:28

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>